WeCar Crotone, campionato chiuso in testa. Ora via alla poule promozione

WeCar Crotone, campionato chiuso in testa. Ora via alla poule promozione

We Car Crotone – Volley Cosenza 3-0 (25-20 25-15 26-24)

We Car Crotone: Braichuk, Cesario, Cosentino, De Rose, Ferrero, Gambuzza, Pioli, Ranieri, Reale, Rende, Sitra, All. Asteriti.

Volley Cosenza: De Simone, Donnici, Falzetta, Filippelli, Gallo, Marsico, Mazzuca, Napoli, Ruggiero, Salvo, Totera, All. Crispino.

Arbitri: Antonella Giorla e Eugenio Pultrone di Soverato.

Girone terminato con l’ennesima vittoria che nel girone di ritorno ha visto la Wecar Crotone balzare addirittura in testa alla classifica anche se alla fine mancano due recuperi causa neve che vede ormai i giochi fatti per quanto riguarda il passaggio alla poule promozione ed anche i punti che si porteranno nella seconda fase.

L’ultima giornata di campionato nel girone B ha visto alcuni rinvii per neve di partite decisive per il passaggio alla seconda fase, ma ha anche confermato il periodo di forma strepitoso delle ragazze di mister Asteriti che in questo girone di ritorno hanno inanellato ben 6 vittorie da 3 punti ed una sola sconfitta al tiebreak e sul campo della capolista Torretta.

Tornando alla partita di domenica al Palakrò, tanta era l’attesa di rivedere le ragazze della Wecar per i tifosi comunque accorsi in gran numero e che non si sono fatti intimidire dal freddo glaciale di questi giorni e reso l’atmosfera in campo più calda del solito facilitando il compito delle ragazze capitanate alla perfezione dalla regia di Pioli che ha orchestrato tutte le sue attaccanti nel migliore dei modi, dall’altra parte mister Crispino risponde con il solito sestetto base che punta sulla compattezza del reparto di ricezione e difesa per mettere in crisi le pitagoriche, senza riuscire nell’intento che non per metà set dove mister Asteriti grazie ai cambi spacca il set in proprio favore che chiude per 25-20 per la gioia del Prof. Mario Spanò sponsor in panchina in rappresentanza delle Aziende Puliverde e Cai Service.

Al cambio campo l’unica varabile del sestetto vede Rende al posto di Ranieri, il Crotone trova in Braichuk con le sue battute in salto una miniera, Reale e Rende mettono giu palloni alti dalle bande e per il Crotone diventa tutto facile, a chiudere l’opera le ottime prove dei centrali Gambuzza e Ferrero che trovano sempre più intesa con la palleggiatrice ma soprattutto chiudonoi bene ogni varco a muro.

Doppio vantaggio in tasca, sestetto confermato ma il Cosenza non ci sta reagisce e piazze dei break che sembrano annichilire la squadra crotonese, il divario si fa importante, Cesario rileva Reale per farla rifiatare, Ranieri rileva Gambuzza per le rotazioni difensive ma il Cosenza sembra avere più benzina e allunga fino al 23-17 e 24-18 mister Asteriti si gioca l’ultima carte che coincide con Cosentino in battuta, 5 punti portano un entusiasmo incredibile il palakrò diventa una bolgia, Pioli e Gambuzza toccano tutti i palloni a muro Reale li trasforma in punti, Cosentino in battuta diventa implacabile e pareggia 24-24 nessuno crede al parziale di 6-0 ma non è ancora finita, mancano altri 2 punti per l’apoteosi, arriva prima l’ace diretto in battuta ed a suggellare l’incontro ci pensa un pallonetto di prima intenzione di Pioli per il 26-24 che sancisce il 3-0.

Mister Asteriti: “Una bella vittoria ed una bella prestazione di tutta la squadra, faccio i complimenti alle ragazze che non solo in queste feste hanno fatto sacrifici enormi per togliersi queste soddisfazioni, 19 punti su 21 disponibili nel girone di ritorno di fanno capire di essere sulla strada giusta, ora ci godiamo la pausa di campionato e ci prepariamo per la poule promozione soddisfatti di aver raggiunto il primo obbiettivo stagionale“.

La nuova formula sperimentale prevede di portare i punti della prima fase alla poule promozione ma soltanto quelli conquistati contro le squadre che passano alla seconda fase, per procedere ad un mini torneo di andata e ritorno contro le squadre del girone B e subito dopo di continuare con i playoff.

Per questo motivo ai nastri di partenza la Wecar parte di 2 punti dietro la corazzata Polistena e si candida per un posto nella griglia dei primi 4 posti.

Classifica iniziale con i punti della prima fase
1. Yamamay Polistena, 14 punti
2. We Car Crotone, 12 punti
3. Fidelis Torretta, 9 punti
4. Medical Paola, 9 punti
5. Colacchio Vibo, 9 punti
6. Gioiosa Jonica, 8 punti
7. Kermes Spezzano, 6 punti
8. CAV Gallico, 5 punti

Comunicato Stampa WeCar Pallavolo Crotone

Lascia un commento

Scroll To Top