Vittoria fondamentale per la Metal Carpenteria che sbanca Pizzo in quattro set

Vittoria fondamentale per la Metal Carpenteria che sbanca Pizzo in quattro set

Panificio Colacchio Pizzo – Metal Carpenteria KR 1-3 Parziali 25/21 24/26 21/25 14/25

Colacchio Pizzo: Callipo, Caridà, Di Lieto, Ferraro, Magrone, Malerba, Notarelli, Sergi, Sorrentino, Umbro, Tuselli libero, All. D. Talarico.

Metal Carpenteria Crotone: Bitonti, Braichuk, Capria, Cesario,De Franco, Franco, Pioli, Reale M., Reale S., Scida, Cosentino Libero, De Rose Libero, All. P. Asteriti.

Arbitro: De Sensi di Lamezia.

 

Battaglia vinta in quel di Pizzo, lo scontro diretto tra le due squadre che volevano tirarsi su da una classifica deficitaria è stato vinto dal Crotone che bissa così il successo in casa di una settimana fa e allunga in classifica verso lidi più tranquilli. La partita preparata bene in settimana ha visto scendere in campo nel sestetto iniziale Pioli e Braichuk in banda De Franco e Scidacentrali e Franco e Bitonti la diagonale palleggiatore opposto, mentre il ruolo di libero veniva ricoperto dalla coppia Cosentino De Rose che tanto bene stava facendo. Dall’altra parte il Pizzo con la nuova guida tecnica (via Tarziaper il nuovo Talarico) carico a mille provava a mostrare i denti subito con Ferraro e Notarelli di palla alta e Di Lieto che con la sua palla centrale spiazzava spesso il muro difesa del Crotone. L’equilibrio regna sovrano, nessuno delle due squadre allunga in maniera decisa e decisiva, ai time out entrambe le squadre capiscono che la battuta può fare la differenza, proprio come capita a vantaggio del Pizzo che mette in croce il trio Pioli De Rose e Braichuk, piazza il break decisivo e porta a casa il set 25-21.

Al cambio campo mister Asteriti decide di puntare sulla tecnica raffinata di Cesario al posto di Braichuk e chiede a De Rose di giocare sempre tenendo fuori Cosentino (acciaccata e febbricitante) la scelta è azzeccata, sul 15-12 per il Crotone sembra vedere una sola squadra in campo, le pitagoriche allungano ancora grazie alla regia di Franco che rischia qualche primo tempo in particolare con De Franco che in un momento della gara sembra baciata dalla fortuna e mette a segno 4 punti consecutivi tra attacchi e muri, 21-16 sembra finito il set, un black out in casa Crotone permette al Pizzo che forza le battute di rientrare in gara fino al 23-23 dove questa volta la voglia del Crotone ha la meglio, prima con Bitonti e poi con una bomba di Pioli rimette le cose a posto 26-24.

Il set vinto ai vantaggi sembra dare la sferzata giusta al Crotone che rientra in campo agguerrito, il Pizzo non ci stà a fare da vittima sacrificale e ritorna con veemenza sul set, sfrutta alcune difese incredibili per riportarsi avanti, fino a quando dalla panchina arrivano 2 campi, Reale per Franco e si sposta il gioco dalle bande ai centrali e Capria per Scida (in affanno), il break decisivo inizia e finisce con Cesario in battuta che tra ace e battute positive piazza 8 punti, l’entusiasmo sale alle stelle, il Crotone gioca bene e migliora ancora quando Scida rientra in campo e in coppia con Reale murano la palla decisiva a Ferraro quella che fa passare dal 23-21 al 24-21 ennesimo cambio questa volta in battuta entra Franco che senza nessun timore fa un ace che butta nello sconforto squadra e tifosi.

Mister Asteriti trova la quadratura del cerchio, non cambia di una virgola, questa volta tocca alla giovanissima De Rose (classe 2002) ricevere su percentuali positive altissime e delizia la sua prestazione con interventi in difesa che strappano appalusi a tutto il palazzetto, a mettere la palla a terra ci pensano i frombolieri del Crotone che in giornata di vena spaccano il set fino al 16-9 dove si capisce che non c’è più nulla da fare quando al dirigente del Pizzo saltano i nervi e protesta oltre modo, prima cartellino rosso (punto al Crotone) poi espulso per continue proteste, ormai è una sinfonia pitagorica, Reale permette la passerella di tutte le schiacciatrici fino a fine set e match 25-14 il risultato finale.

Mister Asteriti: “Vincere oggi è stato importante per la classifica e per il morale ma quel che mi fa piacere è la prestazione della squadra compatta nei momenti critici e attenta a non mollare mai, da martedì metteremo nel mirino Cosenza che ci farà visita domenica al Palakrò“.

Comunicato stampa Metal Carpenteria Pallavolo Crotone

Lascia un commento

Scroll To Top