Virtus Entella-Crotone, le pagelle dei rossoblù. Molina il migliore

Virtus Entella-Crotone, le pagelle dei rossoblù. Molina il migliore

CORDAZ 6,5: Bravo soprattutto nel primo tempo, anche se De Luca lo grazia tirandogli addosso. Capitola solo all’ultimo secondo.

GOLEMIC 6,5: Duro e concentrato, resta a galla nel periodo peggiore della squadra.

MARRONE 6: Qualche sbandamento di troppo nel primo tempo. Si fa tagliare fuori più di una volta ma in altri casi è anche decisivo.

CUOMO 6,5: Da alternativa senza chances di giocare a titolare. Cresce gara dopo gara, bene così.

GERBO 5,5: Gioca tanti palloni e questo è apprezzabile. Gli errori, però, sono troppi. Non sembra adatto al ruolo di esterno a tutta fascia.

Dal 21′ st MAZZOTTA 6: Qualche buona discesa, anche se perde Pellizzer sull’1-2, ma siamo già all’ultimo secondo.

BENALI 6,5: Punto di riferimento importante, imposta diverse azioni, rischia con un possibile fallo da rigore su Mancosu.

BARBERIS 6: Soffre per buoni tratti di gara, anche perché è l’unico vero interditore del centrocampo rossoblù. Resiste al temporale.

MESSIAS 6: Meno brillante e incisivo di tante altre volte. Sbaglia il gol del raddoppio a tu per tu col portiere. Resta comunque una garanzia di buone giocate.

Dal 42′ st GOMELT S.V.

MOLINA 7,5: Decisamente il migliore in campo. Sono suoi i due assist per le reti calabresi. Oltre a questo moto perpetuo e proficuo per tutto l’arco della gara.

ARMENTEROS 6,5: Mette a segno la sua terza rete in maglia rossoblù. Ottima tecnica, a volte esagera nel tener palla ma è fondamentale.

Dal 28′ st CROCIATA 6,5: Entra molto bene in partita. Col suo ingresso la squadra acquisisce intraprendenza e pericolosità a centrocampo e sulla trequarti.

SIMY 6,5: Partita da 5,5 stentato fino alla rete del 2-0, un colpo di testa da centravanti vero. La sua presenza è comunque preziosa e il timbro ce lo mette.

STROPPA 6,5: La prestazione è appena sufficiente, il risultato è pesantissimo. Azzeccati i cambi anche se, probabilmente, potevano essere fatti con qualche minuto d’anticipo. Da rivalutare Gerbo sulla destra, forse non è il suo ruolo ideale.

Lascia un commento

Scroll To Top