Verzino, basta un gol del ritrovato Turano per battere il Caraffa

Verzino, basta un gol del ritrovato Turano per battere il Caraffa

VERZINO-CARAFFA 1-0

VERZINO: Scaramuzza, Pettinato, A.Rizzo, A. Caputo, Iocca, F. Caputo jr., Lapietra (37’ s.t. Pollizzi), Turano, Adamo (16’ s.t. Silletta), Marino, L. Levato. A disposizione: Biafora, Pace.

CARAFFA: Iozzo, Cerminara, Olivieri, Davico, Tavano, Quinzi, Greco, Ferraina, Sulla, Squillace, Petruzza.
A disposizione: Gigliotti, Curcio, Marinaro, Brunetta. Allenatore: Curcio.

ARBITRO: Venturino di Crotone.

MARCATORE: 22′ st Turano.

 

Savelli: Con un colpo di testa di Turano, ritornato al gol dopo un digiuno di ben otto giornate. Al “Giuseppe Caligiuri “ di Savelli, il Verzino , coronando così un’ottima prestazione corale, stende i catanzaresi del Caraffa.
Questo successo permette ai biancorossi, di restare in scia della capolista San Mauro, di agganciare al secondo posto
il Marcellinara e di distanziare le inseguitrici Cerva e Nuova Valle. Gli uomini di Curcio invece con questa sconfitta, hanno perso una chance importante per cercare di alimentare,le residue speranze per un posto nella griglia play off. I padroni di casa nonostante l’assenza pesantissima di F.Caputo, squalificato, dopo una fase iniziale di studio, si dimostrano compatti, organizzati e ben messi in campo,cercando di imporre il proprio gioco già dalle prime battute del match. Sfiorando anche il vantaggio in svariate circostanze, gli ospiti invece si difendono e tentano di sfruttare le ripartenze. Il primo tempo nonostante gli sforzi dei locali, termina a reti bianche.

Nella ripresa sale in cattedra Turano che , con le sue geometrie trascina i compagni. Il numero 15 originario di San Nicola, prima con un tiro da fuori coglie l’esterno della rete, poi dal corner seguente di testa impensierisce severamente Iozzo, infine al 22’ s.t. trova la rete dei tre punti.

Subito lo svantaggio il Caraffa, si getta in avanti disperatamente alla ricerca del pareggio, ma si rende pericoloso in maniera confusionaria e solo con le palle inattive. La compagine di casa, dal canto suo regge benissimo l’urto, grazie alla solidità difensiva e all’esperienza dell’inedito quartetto Pettinato – A.Rizzo- A. Caputo – Iocca, ed inoltre sfiora il raddoppio in contropiede con F. Caputo jr. , Marino e Silletta. Dopo tre minuti di recupero il signor Venturino, anche oggi autore di un grande arbitraggio, sancisce la fine del match. 1a0 per il Verzino.

Da segnalare infine la presenza in campo, di molti giovani tra il 1998 e 2001 per i locali, vedi il portiere Scaramuzza, gli ormai veterani L. Levato – Caputo A., i centrocampisti Adamo – Lapietra – Caputo F jr. ed il subentrato nella ripresa Siciliani. Cosa molto positiva, perché nelle nostre realtà oltre al risultato è importante aggregare i ragazzi del posto e quelli di posti limitrofi, per far in modo che possano passare domeniche di sport, all’insegna del divertimento.

Lascia un commento

Scroll To Top