Verso il derby Isola-Cutro, intervista a Lamberti: “Spero di vedere uno stadio gremito”

Verso il derby Isola-Cutro, intervista a Lamberti: “Spero di vedere uno stadio gremito”

Il derby si avvicina e i dubbi di formazione per mister Salerno rimangono, tanti i nodi da sciogliere e le condizioni fisiche da valutare, con i vari Scuteri, Foderaro e Angotti non al meglio, con Zangaro sulla via del recupero e Itri squalificato. Chi sta bene fisicamente e mentalmente in questo momento è sicuramente Ilario Lamberti, uno dei grandi protagonisti di quest’avvio strepitoso dell’Isola, ancora una volta si sta mostrando uno dei migliori portieri della categoria, ovviamente non parliamo dell’ultimo arrivato, ma di uno che ha respirato per qualche tempo l’aria di Serie A. Secondo portiere nella massima serie per due stagioni con le casacche di Udinese e Bari, poi tanto girovagare in giro per l’Italia.

Quarto anno a Isola, intervallato da sei mesi in D con la maglia della Sambonifacese, dunque conosce bene l’aria del derby crotonese e ci spiega cosa si prova in questa partita: “Sicuramente non è partita qualsiasi, la tensione si sente nell’aria, è il massimo derby crotonese e tutti in provincia ne parlano, è molto attesa e noi non vediamo l’ora di giocarla. Speriamo solo di divertirci, avere un grande pubblico e ovviamente vincere. A proposito di pubblico spero davvero di vedere uno stadio gremito di tifosi dell’Isola, ma, anche di appassionati di calcio della provincia”.

La differenza tecnica è netta, che partita ti aspetti? “Non è netta la differenza, loro sono un’ottima squadra e lo stanno dimostrando, disputiamo lo stesso campionato e quindi dobbiamo stare molto attenti. Non è nel nostro DNA pensare di aver già vinto prima di giocare, mister Leone è molto preparato e sicuramente la sua organizzazione tattica ci darà del filo da torcere, in campo ci sono ottimi elementi come Lorecchio, Cosentino, Mittica, Catania, ma, soprattutto De Luca, uno dei migliori interpreti del suo ruolo in questa categoria”.

A Siderno l’Isola ha dimostrato di saper vincere anche nei momenti di difficoltà: “Abbiamo portato via tre punti da un campo difficilissimo, è stata una partita combattuta contro un ottimo avversario ma certamente non dovevamo dimostrare niente. Noi scendiamo sempre in campo per vincere, dobbiamo pensare solo a noi stessi se vogliamo raggiungere l’obiettivo”.

Dopo il derby subito testa alla Vigor per il ritorno di coppa, ci vorrà un’impresa per passare il turno, ci credete? “Ora cerchiamo di pensare al Cutro, da domenica mattina penseremo alla Vigor Lamezia, posso dire solo che c’è fiducia, sappiamo di avere le forza per poter andare a vincere a Lamezia, non sarà facile sicuramente, però, lotteremo fino alla fine, vogliamo andare avanti anche in Coppa”. Chiudiamo sul tuo rendimento personale, sei soddisfatto? “Sono contento del rendimento della squadra, stiamo facendo tutti bene e tutti il nostro dovere, il calcio non è un gioco individuale ma un gioco di squadra. Le valutazioni singole le lasciamo a chi ci guarda da fuori, l’importante è mantenere l’Isola Capo Rizzuto in alto fino alla fine”.

Lascia un commento

Scroll To Top