Usc Roccabernarda, per la semifinale il capitano Ferraro chiama a raccolta i tifosi

Usc Roccabernarda, per la semifinale il capitano Ferraro chiama a raccolta i tifosi

Terminata la stagione regolare, col clamoroso sorpasso in extremis dell’Aprigliano sul Casabona, partono domenica playoff e playout. Si gioca una sola semifinale playoff, mentre il Casabona aspetta in finale (che giocherà in casa) la vincente di questa sfida. Al “San Vito” di Roccabernarda si affrontano la squadra di casa, giunta terza in campionato, ed il Taverna, quarta alla fine, e che ad inizio stagione era data come grande favorita al pari del Casabona.

Come sempre accade quando la posta in gioco è pesante, è il capitano a metterci la faccia. Cataldo Ferraro suona la carica in vista della sfida di domenica pomeriggio: “Non posso nascondere che c’è un po’ di malumore in seno alla squadra – ammette il difensore – perchè il terzo posto non è il risultato che ci aspettavamo. Volevamo vincerlo questo campionato, ed abbiamo mancato questo traguardo per pochi punti. Per questo c’è molto rammarico, abbiamo lasciato dei punti per strada che potevano essere invece portati a casa“.

Non c’è però tempo per rimuginare sul passato: “Adesso dobbiamo pensare alla gara di domenica – continua Ferraro -. Giochiamo in casa e non possiamo fallire la gara, anche se abbiamo enorme rispetto per una squadra forte come il Taverna. Anche per questo abbiamo bisogno del calore del nostro pubblico, ci aspettiamo una grande presenza sugli spalti per avere quella marcia in più che ci consenta di proseguire il nostro sogno promozione. Stiamo lavorando bene, col mister Bonofiglio c’è grande feeling, ed il “prof” Vincenzo Pollinzi sta facendo un grande lavoro sin da inizio anno per farci trovare nelle migliori condizioni di forma“.

E non sarà sicuramente facile per i rocchisani. Il Taverna ha una squadra forte e che già nel passato campionato ha sfiorato la Promozione. Col secondo attacco del torneo, i catanzaresi hanno un potenziale enorme, ma il Roccabernarda con la seconda miglior difesa risponde da par suo. Sarà un bel match, con i padroni di casa che dovranno fare molto probabilmente a meno di Salvemini, attaccante infortunatosi nei giorni scorsi. C’è però un Martino in grande spolvero, che sfiderà il bomber Giglio, autore di oltre 75 reti negli ultimi due anni di Prima categoria.

 

Lascia un commento

Scroll To Top