Una sconfitta tira l’altra: il Crotone cede in casa di misura al Bologna

Una sconfitta tira l’altra: il Crotone cede in casa di misura al Bologna

CROTONE-BOLOGNA 0-1

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden (dal 31′ st Simy), Capezzi (dal 12′ st Nalini), Crisetig, Palladino; Trotta (dal 20′ st Gnahorè), Falcinelli. In panchina: Festa, Viscovo, Claiton, Stoian, Barberis, Salzano, Dussenne, Sampirisi, Sulijc. Allenatore: Nicola.

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis (dal 29′ pt Krafth), Maietta, Gastaldello (dal 42′ pt Oikonomou), Masina; Nagy, Viviani (dal 38′ st Pulgar), Dzemaili; Di Francesco, Destro, Krejci. In panchina: Da Costa, Sarr, Mounier, Donsah, Rizzo, Ferrari, Mbaye, Floccari, Okwonkwo. Allenatore: Donadoni.

ARBITRO: Calvarese di Teramo.

MARCATORE: 6′ st Dzemaili.

AMMONITI: Palladino (C), Gastaldello (B), Falcinelli (C), Masina (B), Maietta (B) e Nagy (B).

Sempre più compromessa la situazione del Crotone, ormai lanciato verso la retrocessione. Nella prima del ritorno contro il Bologna c’erano tutti i presupposti per poter centrare l’intera posta in palio. Il primo tempo, per la verità noioso, ha visto comunque un buon Crotone nella parte finale, capace di creare qualche grattacapo alla squadra emiliana. Il team di Donadoni, invece, non aveva fatto vedere nulla di particolare, limitandosi solo a difendere lo 0-0.

Ad inizio ripresa, però, la doccia fredda. Capezzi manca l’intervento su Dzemaili, questo si viene a trovare solo al limite dell’area, prende la mira e trova un destro precisissimo che non lascia scampo a Cordaz. Subito dopo Rohden avrebbe la palla del pareggio ma, solo davanti a Mirante, gli calcia addosso. Tra i rossoblù buona prova di Palladino, l’unico ispirato. Molto male Falcinelli e Trotta, apparsi egoisti e senza alcun guizzo.

Lascia un commento

Scroll To Top