Un guizzo di Di Micco regala il successo all’Isola Capo Rizzuto sul campo di Siderno

Un guizzo di Di Micco regala il successo all’Isola Capo Rizzuto sul campo di Siderno

SIDERNO-POLISPORTIVA ISOLA CAPO RIZZUTO 0-1

SIDERNO: Macrì, Pipicella, Manganaro, Pepe (25’ pt Savasta), Cefalì, Audino, De Leo, Luciano (30’ st Rumbo), Giovinazzo, Fuda, Tripodi (20’ st Guttà). In panchina: Rullo, Romeo, Leone, Rhfir. All. Laface.

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti, Germinio, Mendoza, Cordiano, Itri, Ginobili, Trentinella (35’ st Zangaro), Tricarico, Piemontese, Corsale (26’ st Foderaro), Di Micco (20’ st Artese). In panchina: Pullano, Parente, Mancuso, Angotti. All. Salerno.

ARBITRO: Romaniello di Napoli (Petruzza di Catanzaro e Laria di Vibo).

MARCATORE: 12’ pt Di Micco.

NOTE: Spettatori 500 circa. Espulso: Itri (I) al 9’st; Ammoniti: Fuda (S); Lamberti, Cordiano.

SIDERNO: Vittoria dove essere e vittoria è stata per l’Isola Capo Rizzuto, che torna così al successo esterno dopo il pari dell’ultima trasferta in casa della Reggiomediterranea. In casa del Siderno non è stata la più bella Isola della stagione, l’undici di mister Salerno ha sofferto, ha saputo soffrire, e con cinismo ha portato a casa i tre punti. L’Isola che vince anche nei momenti di difficoltà è l’etichetta principale di una grande squadra, non tutte le partite si possono vincere giocando bene, l’importante è, però, vincerle.

Se l’Isola a Siderno non ha fatto una grande partita non è certo demerito dei giallorossi ma merito dell’avversario, il Siderno si è dimostrato squadra ostica e ben messa in campo dall’esperto di questa categoria Pippo Laface, non certo l’ultimo arrivato. La squadra reggina attua inizialmente una tattica molto difensiva, sperando, probabilmente, di strappare almeno un punto alla capolista, il gol del giovane Di Micco in avvio spezza però gli equilibri e il Siderno si ritrova a dover cambiare modo di gioco. Dentro Savasta, fuori Pepe, un attaccante per un difensore.

L’Isola dal canto suo, con la consapevolezza della propria forza, cerca di gestire il risultato con un lungo possesso palla, così scorre il primo tempo senza particolari occasioni, ne da una parte, ne dall’altra. Ad inizio ripresa doccia fredda per l’Isola che si ritrova in inferiorità numerico per il cartellino rosso rifilato al centrale difensivo Alessandro Itri. A questo punto l’Isola arretra il baricentro, il Siderno avanza pericolosamente ma trova sempre l’ottimo muro difensivo giallorosso ad opporsi, in quelle poche occasioni che il muro viene sfondato ci pensa Lamberti a far capire che l’Isola è forte in ogni reparto. Un’armata vincente senza punti deboli.

Arriva così il fischio finale, tre punti importantissimi per i giallorossi che consolidano il primato in classifica e si rafforzano moralmente, perché in queste vittorie cresce anche il carattere e la forza mentale della squadra. Da segnalare l’esordio stagionale del forte esterno Vito Zangaro, ancora non in piena forma, sarà presto un’arma importante per mister Salerno. Ora un giorno di meritato riposo per i ragazzi e poi testa al derby, Sabato 29 Ottobre si torna al Sant’Antonio per la partita, non una qualsiasi, il derby col Cutro.

Lascia un commento

Scroll To Top