Un Cotronei cinico batte di misura un buon Savelli

Un Cotronei cinico batte di misura un buon Savelli

(nella foto ai lati Chiodo e G. Borza, decisivi nel match di Savelli)

GIOVENTU’ SAVELLI-COTRONEI 1962 0-1

GIOVENTU’ SAVELLI: Chiarello, Tridico, A. Marasco, Notaro, Greco, Balsamo, Jamikonis (15′ st Barbaro), Lautieri (30′ st Pontieri), Paletta, Bevilacqua, A. Cerminara. In panchina: De Luca, Anania, P. Cerminara, M. Marasco. Allenatore: Barbato

COTRONEI 1962: G. Borza, Vizza, Gambella, Scavelli (5′ st M. Borza), Chimento, M. Mellace, Papallo (15′ st Covelli), A. Vaccaro, Chiodo (35′ st Madia), Oliverio (20′ st L. Vaccaro), A. Fragale (26′ st Loiacono). In panchina: Napolitano, Belcastro. Allenatore: D. Fragale

ARBITRO: Asteriti di Crotone

MARCATORI: 10′ st Chiodo

SAVELLI (Kr) – Partita equilibrata quella tra i padroni di casa e il Cotronei del presidente Loria. Nel primo tempo il Savelli meriterebbe di andare in vantaggio viste le incursioni pericolose degli esterni offensivi, ma un superlativo G. Borza e l’imprecisione di Balsamo e A. Cerminara fanno sì che il risultato resti bloccato sullo 0-0. Il Cotronei è ordinato e tiene il possesso della palla, ma gli attaccanti non sono bravi a far male. A inizio ripresa l’episodio che decide il match: la palla carambola in area di rigore e Chiodo è il più lesto di tutti a mettere la palla in rete. La partita scorre veloce fino al 90′ con il Cotronei che mantiene ancora una volta inviolata la propria porta, con il conseguente aggancio alla testa della classifica. Padroni di casa rammaricati per le occasioni sprecate, ma con la consapevolezza di poter far male nelle prossime partite.

Lascia un commento

Scroll To Top