Un buon Cutro perde di misura contro la capolista Palmese. Decide Piemontese

Un buon Cutro perde di misura contro la capolista Palmese. Decide Piemontese

CUTRO-PALMESE 0-1

CUTRO: Maruca, Lorecchio, Aiello, Arabia, Squillace, Maione, Carnà (dal 14’ st Cosentino), Balsamo, Russo, Riolo (dal 43’ st Crugliano), Mercuri (dal 33’ st Milano). In panchina: Riga, Guerriero, Tambaro, Garofalo. Allenatore: Morelli.

PALMESE: Nania, Sinicropi, Andiloro, Cordiano, Tedesco, Torchia, Foderaro (dal 46’ st Mascaro), Crescibene, Piemontese, Vallone (dal 33’ st Curcio), Mandarano. In panchina: Caputo, Voci, Giacco, D’Ascoli, Fabio. Allenatore: Salerno.

ARBITRO: Croce di Nocera Inferiore (Sa).

MARCATORE: 39’ pt Piemontese.

 

Perde ma non sfigura affatto il Cutro al Sant’Antonio di Isola Capo Rizzuto. Al cospetto della squadra che sta dominando il campionato ed è già praticamente con un piede e mezzo in serie D (nonostante si giocasse ancora l’ultima gara del girone d’andata), Riolo e compagni hanno dimostrato di poter dire la loro. Il primo tempo è estremamente equilibrato con poche occasioni da rete, ma i reggini trovano verso il finale di frazione la rete che deciderà il match: il bomber Piemontese, capocannoniere indiscusso dell’Eccellenza, trova un varco nella difesa biancoazzurra e batte Maruca con un tiro secco e preciso.

Nel secondo tempo il Cutro prova a forzare per trovare il pareggio, ma la difesa neroverde è impenetrabile. La squadra cutrese prova qualche conclusione ma Nania è sempre attento. Pur non giocando una gara all’altezza della sua fama la Palmese porta casa la tredicesima vittoria su quindici gare disputate. Merito soprattutto di un ottimo Cutro che, nonostante le cessioni di Piazza, Porpora e Covelli, sembra poter ancora dire la sua in questo campionato.

Lascia un commento

Scroll To Top