Tutto facile per la Polisportiva Isola Capo Rizzuto col Montalto: sei gol e playoff più vicini

Tutto facile per la Polisportiva Isola Capo Rizzuto col Montalto: sei gol e playoff più vicini

ISOLA CAPO RIZZUTO-MONTALTO 6-0

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti, Rijitano (dal 21’ st Avella), Scuteri, Cava, Bruno, Ferraro, Ribecco, Ganje (dal 18’ st Morabito), Le Piane (dal 26’ st Germinio), Marano, Artese. In panchina: Pullano, Viscomi, Zumpano, Ndiaye. Allenatore: Mesiti.

COMPR. MONTALTO: Scaglione, Palermo, Greco, Forciniti, Lategano, Martinez (dal 15’ st Cortese), Passarelli, Milordo (dal 15’ st De Rose), Di Nardo (dal 25’ st Tuoto), Tenuta, Africano. In panchina: Lupo. Allenatore: Tuoto.

ARBITRO: Palmieri di Crotone (Madeo e Greco di Rossano).

MARCATORI: 12’ pt Scuteri (rig.) 37’ pt Marano (rig.), 44’ pt Ferraro; 21’ st, 24’ st Le Piane, 42’ st Marano.

NOTE: Ammoniti: Scaglione, Lategano (M), Ganje (I). Angoli: 11-0. Recupero: 1’pt; 3’st.

 

ISOLA di CAPO RIZZUTO (Kr): Come previsto finisce in goleada la partita dei giallorossi contro il già condannato Montalto, arrivato a Isola con tanti giovani e la voglia di combattere messa in campo dal tecnico Claudio Tuoto. Un match così si fa fatica a commentarlo, è stato più che altro un buon allenamento per la formazione di mister Mesiti, ma soprattutto sono arrivati quei tre punti che, grazie alle sconfitte di Paolana e Sambiase, permettono di accorciare ulteriormente la distanza dai play off. Ora lontana solo quattro punti.

Nei primi dieci minuti di gara l’Isola si catapulta all’attacco per tentare di sbloccare il match prima possibile, ci vuole però un penalty per permettere ai giallorossi di passare in vantaggio: Ferraro viene messo giù in area da Lategano, l’arbitro indica il dischetto e mostra il giallo al difensore ospite, dagli undici metri lo specialista Scuteri non sbaglia. Da qui in poi l’Isola inizia un interminabile serie di errori sotto porta, ci prova prima Marano, tiro fuori. Poi è la volta di Le Piane che colpisce il palo e successivamente Rijitano si fa respingere la conclusione da Scaglione. Poco dopo altro palo, stavolta lo centra in pieno Ferraro con un colpo di testa. Un minuto più tardi Artese viene messo giù in area dal portiere ospite Scaglione, l’arbitro non ha dubbi e indica nuovamente il dischetto, stavolta Scuteri lascia a Marano l’occasione del 2-0, il numero 10 non sbaglia. Sul finale di tempo Scaglione nega la gioia dal gol a Ganje deviando in corner la sua conclusione, dagli sviluppi dello stesso angolo però, è Ferraro a trovare la via del gol con un colpo di testa che vale il 3-0. Nel recupero cerca gioia il giovane Artese, tiro deviato. Il giovane classe ’97 sta attraversando un ottimo momento di forma risultando spesso tra i migliori in campo.

Nella ripresa dopo appena tre minuti Le Piane ha l’occasione per il poker ma Scaglione para con un grande intervento, sul capovolgimento di fronte arriva l’unica conclusione ospite ad opera di Africano, tiro ribattuto. Al 21’ è ancora la volta di Le Piane, stavolta il funambolico attaccante giallorosso non sbaglia, raccoglie l’assist di Marano e batte Scaglione. Passano appena due minuti e la coppia Marano – Le Piane sigilla anche il 5-0, con quest’ultimo in gol nuovamente su assist del numero 10. Al 35’ gol annullato a Giampiero Bruno per fuorigioco, il 6-0 arriva poi nel finale con Marano, che realizza così la sua doppietta personale.

 

il capitano Scuteri in azione

il capitano Scuteri in azione

Ganje in azione

Ganje in azione

Lascia un commento

Scroll To Top