Tutto facile per la Metal Carpenteria Crotone, Elio Sozzi battuto in tre set

Tutto facile per la Metal Carpenteria Crotone, Elio Sozzi battuto in tre set

METAL CARPENTERIA KR-ELIO SOZZI RC 3-0
(Parziali set: 25-9; 25-14; 25-10)

METAL CARPENTERIA KR: S. Reale, Pioli, M. Reale, Lorenzetti, Bitonti, Pacecca (L1), Previtera, Scida, Muscò, Cesario, Vrenna, Stasi (L2), Cosentino. Allenatore: Asteriti

ELIO SOZZI RC: Albano, Barra, Callea, Cerri A., Cerri V., Ciclone, Giglietta, Marino, Novikova, 2 Pizzimenti, Romeo, Fontana (L). Allenatore: Fascì

ARBITRO: Ruggiero di Cutro

NOTE: durata set 17’, 23’, 20’. Tot. 60 min

CROTONE – Tutto facile per la Metal Carpenteria Crotone di mister Asteriti che liquida in poco di un’ora la Elio Sozzi di Reggio Calabria. La squadra allenata da Gianni Fascì, uno dei tecnici più preparati della categoria, quest’anno è formata da tantissime ragazzine che hanno sposato il nuovo progetto dopo il campionato da dimenticare della scorsa stagione. Il tecnico crotonese decide di far riposare sia Nina Bitonti che in settimana ha lavorato part-time per un problemino ad un ginocchio e il libero Raffaella Stasi che fatto spazio alla promettente Marianna Pacecca. Fin dalle prime battute si capisce che la partita non durerà molto, capitan Pioli mette giù cinque palloni consecutivi senza forzare più di tanto e il divario nel primo parziale è già consistente. Nel finale mister Asteriti getta nella mischia anche Anna Cosentino che inizia ad attaccare senza paura da ogni parte del campo. Si chiude sul punteggio di 25-9.

Nel secondo set capitan Pioli rimane fuori e la musica non cambia. La Elio Sozzi ha grossi problemi in ricezione, Silvia Reale attacca senza pietà e dopo un iniziale momento di relax la Metal Carpenteria va via che è una bellezza. Nel finale del parziale fa il suo ingresso in campo anche il cucciolo del gruppo Aurora Cesario, classe 2001 che già aveva fatto il suo esordio in prima squadra nello scorso campionato. L’impatto della baby di Asteriti è positivo, attacca senza paura e anche i suoi punti servono a chiudere la seconda frazione sul 25-14.

La Elio Sozzi ormai ha mollato, il divario tra le due squadre è troppo ampio e anche nel terzo e decisivo set la Metal Carpenteria gioca senza problemi. Nel finale da segnalare la serie in battuta proprio di Aurora Cesario che mette in fila ben 6 aces che vanno a chiudere definitivamente l’incontro.

“Abbiamo giocato una buona gara – ha commentato capitan Pioli a fine partita – è chiaro che di fronte avevamo un avversario che rispetto alla passata stagione ha cambiato gli obiettivo puntando molto sui giovani. In fondo è quello che stiamo facendo noi anche se qui le più piccole hanno la possibilità di crescere al fianco di giocatrici di esperienza e che sono fondamentali nel loro percorso di crescita”.

CLICCA QUI per vedere la classifica.

Lascia un commento

Scroll To Top