Troppo forte la capolista Palmi per la Metal Carpenteria. Si ferma la striscia positiva

Troppo forte la capolista Palmi per la Metal Carpenteria. Si ferma la striscia positiva

Ekuba Palmi – Metal Carpenteria KR 3-0 Parziali 25-14 25-1425-19

Ekuba Volley Palmi: Angì, Barone, Bonaccorso, Calixto Marques, Calogero, Carrozza, Cavalcante Da Silva, De Araujo, Diago Silva, Loprevite, Marques Rodrigues, All. A. Corso.

Metal Carpenteria Crotone: Bitonti, Braichuk, Capria, Cesario,De Franco, Franco, Pioli, Ranieri, Reale M., Reale S., Scida, Cosentino Libero, De Rose Libero, All. P. Asteriti.

Arbitro: Romeo e Pavone di Reggio C.

 

Dopo cinque turni si ferma la Metal Carpenteria Crotone di fare punti e continuare a scalare la classifica, lo stop è per merito della capolista Palmi che giocando una partita perfetta in battuta ha messo in crisi la ricezione del Crotone che non ha potuto esprimere il proprio gioco, a poco sono valse le sostituzioni prima della regia tra Reale e Franco ma a seguire tutte le altre giocatrici chiamate in causa dal tecnico pitagorico.

Al pronti via al Palazzetto di Palmi c’era un paradosso, una cinquantina di tifosi Volley ultras KR armati di megafono, tamburi e trombe rendevano l’atmosfera calda ed allegra, con cori a sostegno delle ragazze che in campo le provavano tutte per arginare le manovre offensive della squadra locale che ricordiamo cinque sesti straniera e dall’inizio del campionato in testa alla classifica e che a meno di debacle potrà festeggiare la promozione qualche settimana prima della fine del campionato.

Subito dopo il primo set perso 25-14 mister Asteriti chiede alla ragazze di provare a ricevere meglio e battere più incisivo, la risposta però non arriva, tanto che arrivano subito i time out e subito dopo alcuni cambi che portano il Crotone a siglare qualche punto, ma niente da impensierire la squadra EKUBA PALMI, che chiude con un altro 25-14 e si appresta a chiudere il set ed il macth nel terzo set.

L’ultimo set inizia meglio per il Crotone che però subisce lo stesso un parziale pesante fino a quando alcuni cambi del Crotone e il Palmi che rallenta mettono un po di equilibrio al match, che comunque sarà chiuso con 25-19 tra gli appalusi del palazzetto di Palmi che per una sera è stato invaso dai colori rossoblù.

Mister Asteriti: “Partita a senso unico, non potevamo contrastare una corazzata come il Palmi, archiviamo subito la sconfitta e pensiamo alla prossima gara in casa contro il GLS Reggio Calabria, ma vorrei comunque ringraziare questo fantastico commando ultras che ci rende orgogliosi di essere crotonesi e sicuramente loro la partita del tifo l’hanno vinta“.

Comunicato Stampa Metal Carpenteria Pallavolo Crotone

Lascia un commento

Scroll To Top