Tra mille difficoltà la Polisportiva Strongoli gioca da grande. Staff tecnico di livello per la categoria

Tra mille difficoltà la Polisportiva Strongoli gioca da grande. Staff tecnico di livello per la categoria

Occupa il secondo posto in classifica la Polisportiva Strongoli e, nonostante la classifica sia molto corta, è un mezzo miracolo. Si, perchè nonostante il nome ed il blasone, la squadra strongolese sta attraversando diverse difficoltà sin da questa estate. Innanzitutto le problematiche legate al campo sportivo, i cui lavori previsti per l’estate stanno slittando continuamente, con la squadra che ha effettuato la preparazione su campi privati a proprie spese.

La situazione sta migliorando nelle ultime settimane, tant’è che la compagine societaria, ridotta all’osso negli ultimi mesi, si è allargata a nuovi soci. Anche il campo sportivo è utilizzabile e le partite di campionato si stanno giocando in casa, nonostante fosse quasi certa l’emigrazione a Cirò Marina o Torre Melissa. Nelle prime 4 giornate la squadra del presidente Iurato ha conquistato tre vittorie, di cui una in trasferta a San Leonardo con la Castellese, perdendo soltanto a San Giovanni in Fiore.

Il tecnico Giuseppe Ceraudo, affiancato da Sculco che cura soprattutto il settore giovanile, ha trovato altri validi alleati per lo staff tecnico. Si tratta di Giovanni Scaccianoce che allena i tre giovani portieri: Martino (’95), Frustaci (’96) e Sodaro (’99). Inoltre da qualche settimana collabora per la prima squadra anche Antonio Oliverio, ex assistente di Caligiuri sia all’Isola Capo Rizzuto che al Cotronei. Uno staff di tutto rispetto che può fare raggiungere grandi obiettivi al calcio strongolese.

Lascia un commento

Scroll To Top