Tra Gioventù Savelli e Carfizzi un punto che serve poco ad entrambe per la classifica

Tra Gioventù Savelli e Carfizzi un punto che serve poco ad entrambe per la classifica

(nella foto Gino Paolo Chiarello)

SAVELLI-CARFIZZI 1-1

GIOVENTU’ SAVELLI: Chiarello G.,Tridico, Balsamo, Mancuso, Iozzi, Rizzo, Belcastro (Galluzzo 45′ st), Anania A., Anania G. (Gentile B. 25′ st), Bevilacqua , Oliverio (Gentile V. 1′ st). In panchina: Levato, Caligiuri. Allenatore: Barbato.

CARFIZZI: Viviani, Caputo A., Lombardo, Monaco, Aversa, Pacenza, Bastone, Vitale, Polizzi, Caputo F., Pompo’ M. In panchina: Abate, Basta Giu., Scarpino, Gentile C., Basta Gio., Avena, Pompo’ G. D. Accompagnatore: Alfieri P.

ARBITRO: Lentini di Crotone.

MARCATORI: 13’p.t. Rizzo (S), 15’p.t. Vitale (C).

 

In una giornata caratterizzata da pioggia e nebbia, Gioventu’ Savelli e Carfizzi si dividono la posta in palio ,pareggiano 1-1.Visto il momento negativo delle 2 compagini, buon punto per il morale e per il proseguo del campionato ma inutile per entrambe al fine della classifica. Quella del Caligiuri viste anche le condizioni atmosferiche precarie e le pessime condizioni del terreno, e’ stata quasi una battaglia d’altri tempi. Dopo le polemiche degli ultimi periodi, le 8 sconfitte consecutive, le maxi-squalifiche, la mancata presentazione a Petilia e quindi la conseguente penalizzazione in classifica di un punto, questo pareggio per i ragazzi del vicepresidente Dell’Apa è stato una boccata d’ossigeno.

Partono meglio i locali,vogliosi di dimostrare che il momento difficile è alle spalle, dopo aver fallito la prima volta davanti a Viviani, il solito Rizzo la seconda volta non sbaglia: Oliverio(under 1998 ruba palla ad un difensore ospite, serve Rizzo che parte da sinistra, si accentra e con un siluro da fuori area fulmina l’incolpevole Viviani. Savelli in vantaggio al minuto 13. La risposta ospite non tarda ad arrivare ed infatti Vitale al 15′ direttamente da punizione batte Chiarello.A questo punto il match e’ bellissimo con numerosi ribaltamenti di fronte , occasionissima per Monaco al 33′ che colpisce il palo.

Nella ripresa il Carfizzi prende il sopravvento e costringe i locali nella propria metà campo e, solo l’ottima tenuta difensiva, un pizzico di fortuna viste le traverse colpite prima da Polizzi e poi da Monaco ed i grandi interventi dello squalo Gino Paolo Chiarello,oggi in giornata di grazia,salvano i ragazzi di mister Barbato.Nel finale Bevilacqua ha la palla della vittoria ma non riesce a battere Viviano,sarebbe stata una beffa troppo grande per il carfizzi,che per quello che si e’ visto in campo ai punti avrebbe meritato la vittoria.

Finisce così 1-1 .Punto che fa morale soprattutto per la Gioventu’ Savelli , punto strappato con una prestazione di carattere ,cuore e sacrifico. Da segnalare infine la passerella finale per Gino Paolo Chiarello meglio conosciuto come lo squalo, portiere nel bene e nel male del Savelli negli ultimi due anni all’ultima presenza tra i pali almeno al Caligiuri,vista la sua imminente partenza in Germania per motivi lavorativi, anche capitano oggi vista l’occasione. Grossa perdita oltre che sul piano calcistico soprattutto sul lato umano, uno primi a credere nel progetto Savelli, importante uomo spogliatoio e soprattutto ragazzi umile, autoironico ed educato,un vero esempio per i compagni. L’appuntamento per i silani, ora è per domenica prossima a Cerenzia dove andrà in scena il sentitissimo derby del Ponte col Real Casino, dove i savellesi saranno chiamati a riscattare la sconfitta dell’andata.

Lascia un commento

Scroll To Top