Torretta, pari col Marcellinara. Bomber Bruno risponde a Molinaro

Torretta, pari col Marcellinara. Bomber Bruno risponde a Molinaro

TORRETTA-MARCELLINARA 1-1

SS TORRETTA 1967: Gagliardi G, Gagliardi F, Zannino, Vaglica, Anello, Cerchiara, Berardi, Gabriele, Bruno, Pugliese, Franco. Coach: Paletta.

MARCELLINARA: Tarcisio, Tallarico, Ugrinov, Muraca, Perri, Capicotto, Scerbo, Nisticò, Molinaro, Rotella G, Muraca. Coach: Lanciano.

ARBITRO: Matteo Ventre di Rossano.

MARCATORI: Molinaro (M), Bruno (T).

 

Seconda giornata, Seconda categoria e primo punto per la S.S.Torretta 1967. All’esordio casalingo della stagione, in un “Anselmo Berlingeri” affamato di calcio, la squadra giallorossa pareggia 1 a 1 contro il Marcellinara, che solo una settimana fa aveva battuto 3 a 0 U.S. Girifalco. Dopo la sconfitta per 1 a 0 della scorsa domenica contro Nuova Valle, il coach torrettano ripropone il 4-3-3 con capitano Bruno punta centrale con libertà di indietreggiare e fraseggiare con le mezze punte Pugliese e Franco. A centrocampo il trio Gabriele, Cerchiara e Berardi, chiamato a costruire gioco e a proteggere i quattro difensori: il terzino destro Vaglica, la coppia centrale Zannino-Gagliardi F. e il terzino sinistro Anello. Fra i pali, per il secondo anno di fila c’è Gagliardi G. Per dieci/undicesimi, ad eccezione di Franco, i padroni di casa sono tutti torrettani doc.

Però, sono gli avversari a segnare per primi. Il pallone è sulla fascia destra, la linea difensiva torrettana si ferma pensando che sia finita fuori. Tallarico continua a giocare e mette in mezzo, Scerbo tocca e Molinaro punisce. Coach Paletta abbandona l’area tecnica per protestare con l’arbitro Ventre. Poco dopo, Berardi calcia una punizione a una ventina di metri di distanza dall’aria di rigore. Gabriele  allunga di testa e Bruno fiuta il momento per stupire i difensori e pareggiare. La partita non si smuove per tutto il primo tempo. Gagliardi è attento nelle uscite, mentre il collega Tarcisio spinge in calcio d’angolo un tiro di Pugliese. Gli attaccanti del Marcellinara sbattono contro la fisicità dei difensori torrettani. Gagliardi F. impera nella sua area senza sbagliare un anticipo e spazzando quando non ci sono compagni da servire. Zannino, Vaglica e Anello hanno una cazzimma che mette quasi paura.

Nel secondo tempo, Torretta corre meno e lancia di più la palla. Marcellinara ha la superiorità numerica a centrocampo, 4 contro 3 e cerca di colpire i torrettani soprattutto sulla fascia destra. Con i terzini bloccati sulla linea difensiva, Paletta preferisce coprirsi invece che attaccare. Bruno si muove molto, ma gli mancano anche le sovrapposizioni delle mezze punte. Berardi ha un fastidio al menisco ma rimane in campo. Cerchiara esce e l’altro mancino, Le Rose, prende il suo posto. Marcellinara tiene e muove di più il pallone, ma non spaventa. Ci sono contatti e battibecchi fra i calciatori, tutto si spegne con il triplice fischio dell’arbitro.

Il pareggio di domenica pomeriggio è equo, anche se usando i social nel post-partita il Marcellinara avrà da ridire su un “gol del 2 a 1 clamorosamente annullato a Rotella”. L’arbitro però, aveva fischiato prima che il calciatore potesse colpire. S.S. Torretta ha solidità difensiva, ma nel palleggio deve migliorare. Alla terza giornata, affronterà fuori casa San Mauro Marchesato e una settimana dopo sarà derby in casa contro la Crucolese.

Francesco Cerminara

Lascia un commento

Scroll To Top