Strongoli, si dimettono presidente e vice presidente. La lettera di Giuseppe Ceraudo

Strongoli, si dimettono presidente e vice presidente. La lettera di Giuseppe Ceraudo

Rischia di terminare l’avventura della Polisportiva Strongoli. Lo annuncia in una lettera il vicepresidente, nonchè allenatore e giocatore Giuseppe Ceraudo. Una brutta notizia, con le dimissioni dello stesso Ceraudo e del presidente Lillino Iurato. Non si parla solo di calcio ed errori arbitrali, ma anche di mentalità, cultura ed aspetti sociali. Fa effetto che ci ritroviamo in vari punti della disamina di Ceraudo, e forse questo ci porta a pensare che a livello sociale e sportivo il calcio del Crotonese sta tornando indietro. Pubblichiamo integralmente la lettera che egli stesso ha reso pubblica sulla sua pagina social:

 

Dopo 4 anni dalla nascita del progetto Polisportiva, dopo vari episodi negativi, dopo aver appreso che le istituzioni sportive non tutelano persone che vogliono cambiare la mentalità dello sport dilettantistico, si arriva ad una decisione molto dolorosa ma indispensabile, ovvero le dimissioni di presidente e vice presidente nelle persone di PANTALEONE IURATO E GIUSEPPE CERAUDO. Si è deciso comunque di portare a termine il campionato di Seconda, come è giusto che sia secondo etica sportiva, e poi lasciare definitivamente il progetto. Vogliamo informare tutti per dare la possibilità a chi è interessato, di organizzarsi per il prossimo anno.

Vorrei fare alcune considerazioni personali:

Pensiero rivolto alle istituzioni sportive: secondo me bisognerebbe fare un’analisi ampia e non scaricare sempre e comunque la colpa su società dirigenti e giocatori. Ricordate che voi siete lì nei vari uffici perché c’è gente pazza come noi che investe tempo e denaro nel calcio dilettantistico. Sicuramente si ha pazienza con i giovani, ma non con ragazzini impreparati arroganti e con scarsa preparazione fisica, ragazzini che si indispettiscono e cambiano a loro piacimento l’andamento della gara,ricordate che anche se siamo in Seconda categoria ed il tasso tecnico è quello che è, per noi questo campionato è più della serie A. C’è anche da dire che se si manda un ragazzino solo in mezzo a 22 giocatori in campo, più tutto il resto panchina dirigenti ecc., per un sedicenne è difficile da gestire, soprattutto quando tra il primo e secondo tempo viene assalito e minacciato. In questo campionato ci è successo di assistere a ciò più di una volta. La nostra società ha annullato tutto questo facendo un mea culpa visto il passato, si deve crescere e lo abbiam fatto ma vorremmo un passo in avanti da parte vostra visto che non tutti la pensano come noi (vedi 3° tempo ecc.). La soluzione potrebbe essere mandare questi ragazzini a fare un po’ di gavetta magari affiancando un arbitro con più esperienza costruendo cosi un terna arbitrale, guardalinee ecc … Ma forse a voi di farli crescere non vi importa, fare l’arbitro è come fare il calciatore, prima impari e poi vieni pagato !!! Poi è assurdo che un arbitro una volta nello spogliatoio scrive ciò che gli pare, cambia la realtà dei fatti come abbiamo avuto modo di vedere più di una volta quest’anno, vanno controllati anche loro !!!
Io personalmente non sono più disposto ad investire tempo per loro, tocca a voi formarli !!!

Scuola calcio: siamo partiti con l’intento di far crescere ragazzi secondo i valori dello sport e cercare di insegnare qualcosa, (per avere poi un ricambio generazionale) cercare di dare una possibilità che magari altri non hanno avuto, non abbiamo fatto tutto ciò per guadagnare anzi vi posso garantire che è il contrario. Avevamo iniziato senza pagare tecnici per poter acquistare materiali che servivano per l’allenamento dei ragazzi, ci siamo scontrati con altri sul territorio abbiamo cercato di unificare il pensiero di tutti e si è arrivato ad una fallimentare fusione. Genitori che non pagano l’iscrizione pensando che i soldi li metti tu in tasca “ io ci dugnu i sord a Giusepp e a Lillin”. Quest’anno siamo ripartiti con tanto entusiasmo si era arrivati perfino a voler fare a tutti i costi la categoria Allievi, di fare la squadra senza far pagare iscrizione ai ragazzi. La risposta vostra, di alcuni genitori, non gli piace perché c’è tizio o caio, gli è passata la voglia, poi pero si va a destra o sinistra, perché a Strongoli non siamo capaci. Quindi non essendo capaci preferiamo farci da parte.

Vi invito a riflettere ricordandovi che se il paese è in queste condizioni la colpa principale è la nostra. Siamo un popolo abituato a criticare a distruggere ad infangare gente che crede in qualcosa. Prima di giudicare gli altri sarebbe opportuno farsi un esame di coscienza. Invece di fare critiche distruttive non si potrebbe fare critica costruttiva al fine di migliorare? perché non ci si aiuta l’uno con l’atro per cercare di uscire da una situazione drammatica sociale culturale ed ambientale?
Cari signori, Strongoli è un luogo pieno di storia che stiamo buttando nel wc, siamo noi che non meritiamo questo paese, non siamo degni di avere tutto ciò. Cambiamo ancora siamo in tempo !!!

Abbiamo lottato 5 anni per avere una struttura decente, sapete tutti com’è andata a finire a nessuno è importato nulla, nonostante la presenza di 5 consiglieri, un assessore più tecnici ecc… Abbiamo preso un contributo da parte del Comune e ci sentiamo dire di tutto e di più, soldi spesi per la ristrutturazione degli spogliatoi, iscrizione campionati, materiale sportivo e tutto ciò che comporta le spese di un campionato. I conti ai bar dei ragazzi li paghiamo noi !!! visto che non paghiamo nessuno è il minimo che possiamo fare !!!

Ora lascio a voi le conclusioni e dateci un solo motivo per andare avanti !!!

P.s.: sono sempre stato colui che non molla che cerca di far cambiare l’idea agli altri, di far credere che tutto è possibile, ma per la prima volta dico che è inutile lottare contro mulini a vento.
Ringrazio di cuore i pochi ragazzi che mi hanno seguito , ed hanno reso possibile tutto ciò, vi fa onore giocare per la maglia, giocare perché vi piace il calcio, anzi amate il calcio, gente come voi è difficile da trovare siete prima uomini e poi giocatori !!! GRAZIE PUPIIII

Giuseppe Ceraudo

Lascia un commento

Scroll To Top