Strongoli e Crucolese, pace siglata nella sede della Lega. Auspicio di un finale di stagione sereno

Strongoli e Crucolese, pace siglata nella sede della Lega. Auspicio di un finale di stagione sereno

(nella foto i rappresentanti delle due società con al centro il delegato provinciale)

La delegazione provinciale di Crotone della Lega nazionale dilettanti, nella persona del presidente Pino Talarico, ha convocato in sede i presidenti di Polisportiva Strongoli e Crucolese, le due società al centro di molte polemiche per i noti episodi accaduti nella sfida che le ha viste contrapposte qualche settimana fa. A distanza di giorni da quel match, le polemiche non erano ancora sopite, e quindi il delegato provinciale ha deciso di fare incontrare le due società per un chiarimento.

Per lo Strongoli erano presenti il presidente Giuseppe Ceraudo ed il presidente onorario Lillino Iurato, mentre per la Crucolese la presidentessa Rita Garreffa ed il dirigente Antonio Fazio. Pace sancita, clima cordiale e la promessa di stemperare i toni, anche in caso di scontro playoff che tra queste due squadre è ancora possibile. Tra l’altro, è stata lanciata l’idea di una pizza insieme a fine campionato.

Soddisfatto il presidente Talarico che chiarisce i motivi dell’incontro: «Si erano fatte tante parole in queste settimana, e non era il caso che il tutto continuasse, considerato che si tratta di due società serie che conosciamo bene. Noi ci battiamo da sempre per il rispetto degli avversari e delle regole, e cercheremo sempre di portare questo messaggio alle nostre squadre. Ho visto grande disponibilità da parte del presidente Ceraudo e della presidentessa Garreffa, e quindi credo che le buone intenzione saranno tramutate in fatti positivi».

Talarico continua: «I dirigenti delle nostre squadre sono quasi tutte persone che rispettano le regole e che sono contro ogni forma di violenza. Purtroppo c’è una piccolissima percentuale che crea poi forti disagi. Le società devono essere brave ad isolare i violenti, perchè c’è gente che non può fare parte del mondo del calcio e crea solo problemi a tutti quei dirigenti che fanno sacrifici per mantenere una squadra. Ci appelliamo a tutti affinchè sia un finale di stagione corretto e cessino queste inimicizie e polemiche di varie tipo che non portano da nessuna parte».

Lascia un commento

Scroll To Top