Stelle Azzurre, intervista al presidente Rosalba Lammirato: “Una bella stagione, e con un po’ di fortuna…”

Stelle Azzurre, intervista al presidente Rosalba Lammirato: “Una bella stagione, e con un po’ di fortuna…”

Una delle squadre protagoniste di questa stagione di calcio dilettantistico è stata quella delle Stelle Azzurre. La società di San Giovanni in Fiore, al secondo anno di vita, è riuscita a ben figurare in Seconda categoria, conquistando i playoff. Di questo ed altro abbiamo discusso con il presidente Rosalba Lammirato.

Si è chiusa una stagione nuovamente positiva per voi. Il secondo anno di vita è stato quello della maturità?

“Lo scorso anno, da nuova società e dopo un buon campionato, abbiamo meritatamente conquistato e vinto la finale playoff. Quest’anno abbiamo affrontato, da matricola, una nuova realtà.
I nostri ragazzi hanno disputato anche in questa stagione un gran campionato per cui hanno espresso bene il loro potenziale e il loro impegno e, pur essendo al primo anno in Seconda categoria, hanno dimostrato il loro valore anche al cospetto di avversari con più esperienza in questo livello dilettantistico. Da new entry abbiamo sempre occupato i posti alti della classifica raggiungendo i playoff”.

C’è qualche rammarico per la semifinale playoff persa a Papanice?

“Siamo giunti alla finale playoff rimaneggiati e non avendo avuto la squadra al completo, non abbiamo potuto esprimere fino in fondo la nostra forza. Siamo comunque usciti a testa alta da questa sfida.
C’è un po’ di rammarico per il fatto che per solo 4 punti ci siamo ritrovati a giocare la semifinale playoff a Papanice e se non fossimo stati penalizzati in alcune occasioni (da ricordare, una tra tutte, la gara di ritorno a Papanice), avremmo potuto giocare in casa questo importante match e al Valentino Mazzola non ci sarebbe stata storia per nessuna squadra”.

Quali sono le squadre che ti hanno impressionato maggiormente dal punto di vista tecnico?

“E’ stato un campionato equilibrato e di buon livello dove tutte le squadre hanno fatto vedere cose interessanti riuscendo, da ultime in classifica, a guadagnare punti nelle gare contro le prime.
La squadra che comunque un po’ più di tutte si è messa in evidenza, è stata il Real Botro che ha saputo mantenere costante il suo cammino avendo costruito la squadra per vincere”.

Che importanza ha per voi il buon rapporto con le altre squadre? Che posto occupa il codice comportamentale nei vostri obiettivi?

“Ritengo che il rapporto d’amicizia con le altre squadre sia molto importante. E’ alla base di ogni società ed è tanto importante quanto complicato da mantenere. Complicato perchè, come ben sappiamo, ogni persona è diversa, abbiamo diverse personalità, diverse motivazioni, diversi modi di reagire agli stimoli.
Credo però che un buon rapporto tra le varie squadre parta soprattutto da una buona comunicazione e questo fa di STELLE AZZURRE, una squadra modello. (In Terza categoria 2° in coppa disciplina, quest’anno terzi per solo 0,20 dalla seconda).

Noi prima di tutto vogliamo divertirci e, seguendo questa scia, dopo due anni di campionato siamo riusciti a conquistare l’amicizia e la stima di tutti i nostri avversari ottenendo anche ottimi risultati dal punto di vista della classifica. Tutto questo grazie ai nostri ragazzi, al mister e ai tifosi che sin dall’inizio hanno rispettato tutto ciò che il progetto “STELLE AZZURRE” si era preposto.
Ci teniamo a proseguire il nostro cammino calcistico in questa direzione ed onoreremo l’impegno al meglio”.

Lascia un commento

Scroll To Top