Splendida R.N. Auditore: batte Bari nel big match ed ora la serie B è ad un solo punto

Splendida R.N. Auditore: batte Bari nel big match ed ora la serie B è ad un solo punto

R.N. AUDITORE CROTONE – PAYTON BARI =  8-4

R.N. AUDITORE CROTONE: Cortese, Chiodo, Amatruda, Arcuri V., Bellone, Candigliota, Riganello, Spadafora, Pantisano, Graziano, Scorza, Fusto, Cavallaro. Allenatore: Sig. Francesco Arcuri.

PAYTON BARI: Morga, Cardano, Valentini, Lacitignola, Guglielmo, Battista, Tarantino, Rutigliano, Taurino, Centonze, De Luce, Insalata, Introna. Allenatore: Sig. Bucci Roberto.

 

Partita di cartello del Campionato Nazionale di Serie “C” girone 6. Il confronto più atteso tra le prime della classe. Lo “scontro” tra la corazzata Auditore e la seconda in classifica Payton Bari. Bella partita, giocata molto bene da entrambe le squadre che hanno onorato un campionato avvincente e spettacolare. La Rari voleva la vittoria che avrebbe significato la quasi matematica certezza del raggiungimento di un traguardo atteso da 41 anni in una città che tanto ha dato al mondo pallanuotistico nazionale.
Mister Arcuri aveva preparato il match con la sua solita “pignoleria”. Ogni dettaglio era stato curato, ogni possibile imprevisto era stato analizzato e studiato. Vincere, solo vincere era il dictat del Coach crotonese per concretizzare un sogno troppe volte sfiorato e mai raggiunto. Ora la serie “B” è lontana un solo punto da acquisire nelle due ultime giornate del Torneo. Sabato 14, alle ore 14.00, nell’impianto olimpionico crotonese, all’Auditore basterà infatti un pareggio per conquistare un posto nella storia, un punticino contro lo SportProject, terzo in classifica, superato agevolmente nel girone “d’andata”. Se potesse Arcuri giocherebbe anche subito tanta è la sua voglia di archiviare una stagione memorabile.

Tifo da stadio con striscioni e cori per incitare il settebello verso la vittoria. Primo tempo difficile per entrambe le contendenti. Contratti i padroni di casa con Arcuri a dispensare consigli in una bolgia infernale. Gioca bene la Pyton e la partita diventa spettacolare. Le azioni si susseguono con un ritmo forsennato ma nessuna delle sue squadre riesce a prendere il sopravvento. A 4’42 dal termine del primo quarto, espulsione temporanea di Centonze del Bari, perfetta esecuzione della superiorità numerica da parte dell’Auditore e gran goal di Amatruda. Il Payton non ci sta e cerca disperatamente il pareggio ma la difesa crotonese è solida, le marcature perfette ed il portiere Cortese impenetrabile. Fine primo tempo con l’esiguo vantaggio dei padroni di casa e con Arcuri a spronare i suoi ad essere ancora più concentrati. Detto, fatto.

La Rari riprende con un piglio diverso. Capitan Vincenzo Arcuri e compagni rientrano in campo ancora più determinati e la partita cambia volto. L’Auditore comincia a giocare come sa. Ripartenze perfette, pressing asfissiante, difesa impenetrabile ed il Bari va in difficoltà. Segna Cavallaro, poi il mancino Chiodo e poi ancora il bomber Vincenzo Arcuri da centro boa. Tre reti che stordiscono gli ospiti che vanno in confusione. Il pubblico è in delirio ma Checco Arcuri rimane impassibile per non turbare la concentrazione dei suoi, del resto ora la Rari gioca in scioltezza. C’è tempo per la rete del pugliese Battista prima dell’intervallo per un 4-1 meritatissimo.

Al cambio campo inizia lo show del capitano Arcuri. Segna subito il campione pitagorico. Cinque a uno. Partita chiusa? Ancora no. La Payton ha un sussulto, recupera due reti con Battista, il migliore dei suoi, ed il Bari si riavvicina. Time Out per l’Auditore, Mister Arcuri modifica l’assetto, qualche sostituzione, poche raccomandazioni e la Rari riparte nuovamente a mille. Ancora una rete di Vincenzo Arcuri, osannato dai supporter crotonesi, ed il tempo si chiude con l’Auditore in vantaggio per 6-3.

Ultimo quarto tra i cori festosi e bandiere che sventolano incessantemente. Ancora una rete di Vincenzo Arcuri, incontenibile nel ruolo di centro boa, ed il Crotone è a +4. Un altro sussulto degli ospiti con la rete di Valentini a 2’41” dal termine ma c’è solo il tempo per scrivere sul tabellino la seconda segnatura di Chiodo ed al fischio finale inevitabilmente inizia la festa.
La R.N. Auditore a due giornate dalla fine del Campionato ha ben 8 punti di vantaggio proprio sulla Payton che però deve ancora recuperare una partita, quindi è solo uno il punto che i crotonesi devono conquistare per avere la matematica certezza della promozione, ma, con una squadra così in forma, è impensabile solo ipotizzare che possa fallire due incontri consecutivi. Appuntamento quindi a Sabato 14 alle ore 14.00 per entrare nella storia.

CLASSIFICA DOPO LA 12a GIORNATA

1. R.N. Auditore Punti 33
2. Payton Bari Punti 25*
3. Sport Project Punti 21*
4. Mediterraneo TA Punti 19
5. R.N. Taranto 1996 Punti 19
6. Fimco Sport Punti 13
7. Bio Sport Conversano Punti 9
8. Master Valenzano Punti 0

(*) Una partita in meno

Lascia un commento

Scroll To Top