Sersalese, poker playoff. Il Savelli ora rischia e si giocherà tutto domenica

Sersalese, poker playoff. Il Savelli ora rischia e si giocherà tutto domenica

SERSALESE-SAVELLI 4-0

SERSALESE: Mirarchi, Zumbrone (29’ s.t. Gabriele), Talarico G., (29’ s.t. G. Schipani), Palaia, Schipani D., Talarico M., Torchia (16’ s.t. Borelli), Carrozza, Bianco, Schipani M (32’ s.t. Schipani R.),Mancuso 32’ s.t. Pingitore). Allenatore: Talarico.

SAVELLI: Cerminara D., Stambene, Greco, Candalise, Marasco, Barbaro (24’ s.t. Tallarico),Balsamo, Balde, Bevilacqua (24’ s.t. Gentile F.), Cerminara A. (17’ s.t. Mirabelli E.), Cerminara G. (17’ s.t. Mirabelli D.).

ARBITRO: Arcuri di Crotone.

MARCATORI: 25’ p.t. Mancuso, 37’ p.t. 12’ s.t. Bianco, 15’ s.t. Palaia.

 

SERSALE, STADIO “ FERRARIZZI : Grazie alla doppietta di Bianco e alle reti di Mancuso e Palaia, la Sersalese con un perentorio 4-0 si aggiudica il vitale scontro playoff con il Savelli e lo stacca in classifica.
I silani con questa sconfitta vengono superati anche dal Real Cotronei e per la prima volta da inizio stagione sono clamorosamente fuori dalla zona playoff. I catanzaresi adesso possono anche sperare di trovare posizioni migliori nella griglia, visto lo scontro diretto col Sofome, invece Mario Balsamo e compagni dunque si giocheranno tutto nel match di prossima settimana al “ Caligiuri “ proprio contro gli uomini di Papallo, chi vince avrà quasi sicuramente la certezza dei playoff, in caso di pareggio ci sarebbe il rischio dei 10 punti di distacco che non consentirebbero la disputa di essi ad entrambe. In ogni caso visto anche il Cirò- Real Fondo Gesù, il prossimo turno sarà il più importante della stagione, quello decisivo sia per la promozione diretta che per i piazzamenti.

Eppure analizzando l’incontro il passivo di quattro gol è troppo pesante, ma oggi quel che di più è mancato al Savelli, è la capacità di reagire alle difficoltà ed il saper soffrire, la terza sconfitta in quattro gare è un campanello d’allarme troppo grande, i 10 gol subiti nelle ultime due trasferte anche. Per svoltare ora ci saranno di nuovo le mura amiche, come settimana scorsa con il Pagliarelle sperando così di evitare il perpetrarsi di questa crisi.

Gli uomini di Talarico M., pur approfittando anche di errori individuali avversari vedi Stambene sul secondo gol, vedi Greco sul terzo, a tratti esprime un buon calcio e dimostrando di meritare ampiamente il successo e l’ attuale posizione in classifica. Quinto sigillo consecutivo con cleen sheet, ben 8 punti dati proprio a Barbato nelle ultime 6 giornate. Dato significativo per far denotare i diversi stati di forma delle due compagini. Vero magari il colpo di testa di Balsamo salvato di sulla linea di Schipani D., al 3’ avrebbe potuto cambiare le sorti della sfida, questioni di centimetri. Centimetri che premiano al 25’ p.t. Mancuso ,fortunato ad impattare di nuovo sul pallone dopo il palo colpito, e se il tiro di Bevilacqua viene respinto da Mirarchi, Cerminara D. dopo aver salvato i suoi, deviando sul palo anche un bolide dalla distanza di Schipani sullo 0-0 e in altre circostanze, nulla può sul raddoppio di Bianco al 37’, tuttavia ridurre il divario visto nel rettangolo di gioco a questo, è utopia. Netta è stata la supremazia Sersalese.

Nella ripresa gli ospiti partono meglio ma pur creando non riescono a creare seri pericoli alla retroguardia locale e proprio nel momento migliore azzurro tra il 12’ ed il 15 s.t. ancora Bianco e poi Palaia mettono il punto esclamativo sulla gara, calando così il poker.
Nel finale girandola di cambi e poco da registrare tranne qualche occasione per i padroni di casa e la nitida chance per trovare il gol della bandiera di Emanuele Mirabelli.

Lascia un commento

Scroll To Top