Sersale, il bilancio del direttore sportivo Calaminici: “Troppi ostacoli per salvarci ma abbiamo dato tutto”

Sersale, il bilancio del direttore sportivo Calaminici: “Troppi ostacoli per salvarci ma abbiamo dato tutto”

Il direttore sportivo del Sersale Salvatore Calaminici ha affidato al suo profilo social le considerazioni sulla stagione terminata ieri. Un campionato che ha visto il Sersale chiudere al penultimo posto, praticamente mai davvero in corsa per la lotta salvezza. Un obiettivo che, come afferma il diesse di Pagliarelle, era davvero difficile da raggiungere: “Finisce questa lunga avventura nel peggiore dei modi con la retrocessione nel campionato inferiore che purtroppo mette in evidenza tutta la nostra inadeguatezza a livello tecnico, logistico, organizzativo. Problemi a non finire. Ci sta che una neo promossa vada in difficoltà al primo campionato di D, specie se deve giocare le prime partite casalinghe “fuoricasa”. Il gap rispetto alle altre compagini però era davvero enorme“.

Responsabilità che vanno divise tra varie componenti: “Non mi sento di puntare il dito contro nessuno, anzi mi assumo le mie responsabilità e le mie colpe; ognuno di noi ha contribuito a questa debacle ma di certo siamo consapevoli di aver dato il tutto per tutto, e di aver onorato con dignità ogni singola partita, senza regalare niente a nessuno e senza ricevere regali, uscendo sempre a testa alta“.

Infine, Calaminici coglie comunque il lato positivo di questa prima esperienza da direttore sportivo: “La mia personalità mi obbliga a guardare i lati positivi; ho conosciuto gente per bene e con grandi valori morali, a tal proposito l’unica cosa che posso fare è ringraziare tutti. Il presidente Ettore Gallo in primis, i vice Gentile Pasquale e Carmine Capellupo, poi Gino Carbone, Pasquale Siano, Armando Mancuso, Torchia Antonio, Carrarizzo, Piero Scarpino, Faustino, Antonio Borelli, Giuseppe, il dottore Pane, Giuseppe Schipani, Alfio, i pochi tifosi sempre presenti. Un ringraziamento particolare va a Renato Mancini e Antonio Venuto, due grandi persone oltre che 2 ottimi allenatori di calcio. Grazie a Pietro Zangari a Lepera Salvatore e a Mauro Manganaro per il loro spirito di collaborazione. Grazie al primo cittadino Salvatore Torchia, persona squisita, sempre vicino alla squadra, sempre pronto a risolvere ogni problema. Grazie a Mauro Nucaro e Antonio Francesco Vasso, senza i quali difficilmente avremmo portato a termine questo campionato. Grazie a tutti i calciatori, nonostante il risultato, nessuno può dire che non vi siete impegnati fino alla fine…anche voi , a testa alta”. Grazie Sersale“.

Lascia un commento

Scroll To Top