Serie C, per l’Auditore Crotone la salvezza è cosa fatta

Serie C, per l’Auditore Crotone la salvezza è cosa fatta

(nella foto Bellezza e Cortese)

L’incontro aveva la connotazione dello spareggio. Da una parte l’Auditore Crotone in cerca dei tre punti salvezza, dall’altra il Valenzano impegnato a non perdere per non essere scavalcato dai calabresi e risucchiato in zona retrocessione. Insomma una partita sulla carta molto delicata e fortemente tesa.

La realtà ha espresso un incontro gradevole e spettacolare tra due squadre che, almeno nella partita vista nell’impianto olimpionico di Crotone, non meritano assolutamente il posto in classifica attualmente occupato. Il Master Valenzano è un team molto tecnico, ben preparato e soprattutto fisicamente ed atleticamente sopra la media. L’Auditore si è mostrata squadra a 360° con i giovani che migliorano partita dopo partita ed i “senatori” che finalmente hanno trovato una buona tenuta atletica fornendo il giusto supporto alle azioni sia offensive che difensive. Insomma una bella Rari che ha incontrato un buon Valenzano permettendo al pubblico presente di “gustare” una pallanuoto fatta di rapidi capovolgimenti di fronte, veloci ripartenze e gesti tecnici di rilievo.

La Rari inizia forte, anzi fortissimo. Azioni ben organizzate con un buon supporto dei laterali che “portano” bene le azioni offensive e con un Bellezza formato super. Pantisano ha la “manina” calda fin da subito e segna il vantaggio con una “bomba” da fuori. Il Valenzano cerca il pareggio ma viene inesorabilmente castigato da una funambolica azione di Bellezza. Due a zero e l’Auditore c’è! I pugliesi le tentano tutte e segnano con Cerchiara riducendo il gap. Ma i guizzo di Francesco Arcuri  frena il recupero ospite e conclude la prima frazione sul risultato di 3-1 per i locali.

Dal secondo tempo fino alla fine l’incontro si mantiene in sostanziale equilibrio con le squadre ad incontrarsi a viso aperto per ottenere quei tre punti che significano salvezza. Segnano ancora Bellezza (2), eccellente la sua prestazione, Arcuri Francesco (2) e Pasquale Oppido per un 8-4 finale che significa salvezza ed addirittura 5° posto in classifica.

A fine partita il commento del Presidente Ape <<Ho visto una buona Rari Nantes, una squadra che cresce partita dopo partita. I giovani cominciano a mostrare le loro qualità ed il lavoro del Tecnico produce i suoi frutti. Oggi sono stati bravi e ci hanno fatto vedere una buona pallanuoto>>

Ultimo incontro di campionato Sabato 29 giugno a Potenza contro il Tritone PZ.

Lascia un commento

Scroll To Top