Santa Rania, il tecnico Candalise rassegna la dimissioni: “Mi sono accorto di non essere più indispensabile”

Santa Rania, il tecnico Candalise rassegna la dimissioni: “Mi sono accorto di non essere più indispensabile”

Riceviamo e pubblichiamo una lettera dell’allenatore Saverio Candalise che rassegna le dimissioni dalla panchina dell’Akerentia Santa Rania. Una decisione sorprendente per una squadra che, quarta in classifica, è vicina alla conquista di uno storico playoff. Ecco il testo della lettera:

Ho chiuso il mio rapporto nella maniera che non mi sarei mai aspettato con la Akerentia (Santa Rania). Purtroppo è andata come è andata, ma spero che i rapporti con la dirigenza e con la squadra restino della massima stima altrimenti va bene lo stesso. Ogni allenatore sa che il suo destino è sempre in bilico e talvolta non sono neanche i risultati a determinare una rottura, come in questa occasione. Nelle ultime settimane abbiamo fatto tanta fatica e perso troppi punti, ma lascio la squadra comunque a lottare ancora per un posto nei playoff. Quello che dissi al mio arrivo, questo organico è in grado di lottare fino alla fine in campionato, chi avrebbe immaginato di lottare con le forze calcistiche del Crotonese, squadre che da anni partecipano a questi campionati e per di più hanno nelle loro file calciatori di categorie superiori. Io invece avevo ragazzi affamati di vittorie.

Riguardo alla triste decisione di dare le dimissioni, è dato dal fatto che mi sono reso conto che la società non aveva più bisogno di me e dei ragazzi che ho portato con me per sposare insieme questo progetto. Grazie al presidente Luca Colello ai tanti dirigenti che hanno creduto in me iniziando insieme questo progetto mettendomi alla guida della squadra della loro città. Un grande ringraziamento va ai miei ragazzi tutti senza escludere nessuno. Spero che comprendiate le mie ragioni e le facciate proprie quali insegnamento di vita, e questo vale per tutti. Bisogna essere uomini nel bene e nel male fino alla fine, bisogna saper difendere quelle idee che abbiamo trasmesso agli altri e anteporle alle esigenze personali, bisogna assumersi le proprie responsabilità. Mi auguro che tutti possano dimostrare, e non soltanto dire, le stesse cose. Le vittorie nello sport passano, quelle ottenute nella vita restano. Buon lavoro a tutti e sempre Forza Santa Rania, nella speranza che la squadra possa tornare ai bei tempi.

Mister Saverio Candalise

Lascia un commento

Scroll To Top