Salandria è implacabile, l’Olympic Rossanese vince in casa della Silana

Salandria è implacabile, l’Olympic Rossanese vince in casa della Silana

SILANA-OLYMPIC ROSSANESE 0-2

SILANA: Pettinato 6.5, Sirianni 6, Rosito 7, Scigliano 6, Basile 6, Mancina 6 (22’ st Mirandi 6), D’Amore 7, Fabiano 6.5, Fabbricatore 6, Cristaldi 6.5 (15’ st Curia 6.5), Azzinnaro 7 (38’ st Kader SV). All. Cimicata.

OLYMPIC ROSSANESE: Ramunno 6.5, Curatelo 6.5 (5’ st Russo 6.5), Granata 7, Mirabelli 6.5, Salandria 7.5, Zangaro 7 (35’ st De Giacomo 6), Villella 7 (15’ st Scalese 6.5), Catalano 6.5, Petrone 6.5, Gallo 6.5, Vasso 6.5. All. Pacino.

ARBITRO: Pietro Lenti di Paola (Padovano e Romeo di Reggio Calabria).

MARCATORI: 12’ st, 38’ st Salandria.

NOTE: Spettatori 400 circa. Recupero 1’pt; 5’st.

 

SAN GIOVANNI IN FIORE. Decima vittoria consecutiva per la capolista Olympic Rossanese che continua a dominare indisturbata, e ancora da imbattuta, il girone A del campionato di Promozione. Di fronte una Silana mai doma che davanti ai propri tifosi sognava di fare il colpaccio ma l’Olympic si è mostrata corazzata nel reparto difensivo e cinica in quello offensivo, nulla può la squadra di Cimicata che ha comunque tenuto testa ai più quotati avversari. Si ferma dunque dopo sei turni il cammino positivo della Silana e arriva la prima sconfitta dell’era Carlo Cimicata con il conseguente allontanamento dalla zona play off.

Nel primo tempo la partita è molto tattica e si gioca prevalentemente a centrocampo, i padroni di casa tengono palla con maggiore intensità e stazionano spesso nella metà campo ospite ma senza tutta via riuscire ad impensierire Ramunno coperto da una grande muro difensivo che concede poco alle offensive sangiovannesi. In una sola occasione la Silana riesce a chiamare in causa il numero uno ospite che si oppone splendidamente alla conclusione di Azzinnaro. E’ anche l’unica chance degna di nota in tutto il primo tempo che si chiude con uno spento e noiosissimo 0-0.

Nella ripresa l’Olympic prova a spingere con maggiore intensità e al 12’, alla prima vera occasione, Salandria trova il gol del vantaggio: Sirianni perde palla sulla destra, Zangaro ne approfitta s’invola sul fondo con la sfera e la mette in mezzo per la testa del compagno di squadra. La Silana non ci sta e torna a stazionare nella metà campo ospite trovando però la solita opposizione del muro difensivo formato da Granata e compagni: al 38’, nel momento migliore della Silana la Rossanese colpisce in contropiede e chiude definitivamente la partita, è ancora Salandria a timbrare il cartellino con una rasoiata dal limite che insacca nell’angolino basso.

Da qui alla fine solo ordinaria amministrazione e nulla da segnalare, dopo cinque minuti di recupero il signor Lenti di Paola mandata tutti negli spogliatoi: finisce 0-2, la Silana esce dal campo sconfitta ma con la consapevolezza di aver giocato ad armi pari contro la capolista. Nel prossimo turno la squadra di Cimicata sarà impegnata nell’anticipo del sabato in casa del fanalino di coda Fronti, mentre l’Olympic attende in casa la penultima della classe San Fili.

Lascia un commento

Scroll To Top