Ribecco fa esplodere di gioia il Sant’Antonio: l’Isola piega l’Acri ed è di nuovo terza

Ribecco fa esplodere di gioia il Sant’Antonio: l’Isola piega l’Acri ed è di nuovo terza

(nella foto il match-winner Fabio Ribecco)

ISOLA CAPO RIZZUTO-ACRI 1-0

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti 6, De Luca 6 (20’ st Errigo 6.5), Girasole (96) 6.5, Viscomi 6, Marsala 7, G. Bruno 7, Russo (95) 6.5 (25’ st Filoramo (95) 6.5), Ribecco 7.5, Covelli 6.5, Rizzo 6.5, Scuteri 7.5. In panchina: Petrellese, Caterisano, Leone, Franco, Fuscà. Allenatore: Leone.

ACRI: Di Iuri 7.5, Perri (96) 5.5 (39’ st Rabihou s.v.), U. Luzzi 6.5 Deffo 7 , Cavatorti 5.5, Sposato 5, Feraco (96) 6, Siciliano 5 (40’st Solidoro (95) s.v.), Gallo 5, Levato 5.5, Visani (96) 6 (25’st G. Luzzi (96) s.v.). In panchina: De Marco, Milordo, Servini, Covello. Allenatore: Pascuzzo.

ARBITRO: Pirrotta di Barcellona Pozzo di G.6 (Libri – Tavella di Reggio Calabria)

MARCATORE: 38’ st Ribecco

NOTE: Spettatori 400 circa. Ammoniti: Feraco, Gallo (A); Errigo, Ribecco. Angoli 9-3 per l’Isola. Recupero: 2’pt; 4’st

 

ISOLA CAPO RIZZUTO (Kr): Vittoria sofferta ma ampiamente meritata per l’Isola Capo Rizzuto di mister Carmine Leone, di fronte un Acri arrivato ad Isola con l’intenzione di portare a casa un punto e per poco non ci riusciva, grazie soprattutto ad uno straordinario Di Iuri. Pascuzzo deve rinunciare all’ultimo momento a Miceli per un problema intestinale, Leone è costretto a fare meno degli ex di turno Minutolo e Marano. La partita è bella sin dai primi minuti, tra il 9’ e il 12’ l’Isola ha ben quattro occasioni per passare in vantaggio ma le fallisce tutte con Rizzo e Covelli che si alternano per sfidare Di Iuri.

La prima occasione per l’ Acri arriva al 18’ con un tiro di Gallo che termina ampiamente a lato. L’Isola spinge, chiude gli ospiti nella propria metà campo ma diventa troppo timida in zona gol. Al 34’ clamorosa palla gol per l’Acri, Luzzi mette in mezzo un pallone tesso, spizzica Feraco per Gallo e il bomber fallisce da pochi passi spendendo a lato. Al 40’ Marsala incorna male una buona occasione.

La ripresa offre meno occasioni e più gioco a centrocampo, al 7’ punizione di Viscomi con la palla che attraversa tutta l’area e nessuno riesce ad impattarla. Al 22’ l’Isola reclama un calcio di rigore per fallo di Deffo su Covelli, alla mezz’ora Viscomi batte un calcio di punizione dalla trequarti, palla tesa e in profondità per Rizzo che calcia di prima intenzione e batte Di Iuri, l’arbitro però annulla per presunto fuorigioco tra le proteste della panchina giallorossa. Al 34’ ancora Marsala ha sui piedi la palla del vantaggio ma spedisce alto, qualche minuto più tardi ci pensa Ribecco a far saltare di gioia i tifosi locali, perfetto calcio di punizione di Scuteri e gran conclusione del mediano che batte finalmente Di Iuri. L’Acri tenta il tutto per tutto con l’ingresso del camerunense Amadou Rabihou ma l’Isola è attenta e pieno recupero sfiora il raddoppio con un ottima conclusione di Filoramo, Di Iuri ancora una volta si supera. L’arbitro fischia e l’Isola incamera tre punti che valgono il terzo posto solitario, grande prestazione.

Lascia un commento

Scroll To Top