Recupero, Pro Mesoraca show. Cremissa travolto al “Serravalle”

Recupero, Pro Mesoraca show. Cremissa travolto al “Serravalle”

(nella foto Carmine Ruberto, classe 1988, ritornato a pieno regime dopo l’infortunio)

PRO MESORACA-CREMISSA 5-0

PRO MESORACA: Pallone, Arm. Foresta, C. Ruberto I (28′ st Barletta), C. Ruberto II,  Giglio, Gentile, Vescio (35′ st Marrazzo), Londino, G. Sirianni (20′ st Rocca), Lombardo, Statti. Allenatore: S. Sirianni

CREMISSA: De Pasquale, De Bartolo (8′ st Pirito), Giuda, De Mare, Scigliano, Potenza, Aromolo, Lionetti, Malena, Alfì, Basile. Allenatore: Potenza

ARBITRO: Arlia di Paola

MARCATORI: 4′ pt Lombardo, 16′ pt Giglio, 36′ pt Lombardo, 39′ pt G. Sirianni, 8′ st  G. Sirianni

MESORACA (Kr) – Finalmente arriva la vittoria per la Pro Mesoraca che non assaporava questo gusto dalla settima giornata di andata, una eternità, quando si impose in trasferta contro il Real Catanzaro, guarda caso l’avversario di domenica prossima. Questi tre punti sono di vitale importanza perché consentono di lasciare l’ultimo posto in classifica e nello stesso tempo danno fiducia e morale ad una squadra che per la verità non ha mai abbandonato la speranza di salvezza. Adesso bisogna dare continuità ai risultati cercando ancora il risultato pieno da ottenere contro l’altra diretta concorrente per la salvezza, il Real Catanzaro,  che domenica sarà ospite al comunale “Serravalle” di Mesoraca. La gara di ieri ha fatto registrare il completo recupero di Carmine Ruberto assente da tanto tempo e che rappresenta un valore aggiunto per questo rush finale. Per altro è stata una partita a senso unico e la Pro Mesoraca ha potuto giocare con grande disinvoltura contro un Cremissa dimesso e molto giù di tono. L’incontro ha subito preso il verso desiderato dai padroni di casa e la fine del primo tempo, chiuso sul risultato di 4-0, ha fugato ogni dubbio o discussione. Al 4′ arriva la prima rete locale con Lombardo che si conferma sempre più l’uomo di maggior spicco della compagine di mister Sirianni. Il raddoppio al 16′ con Giglio che su calcio piazzato sorprende l’impreparato De Pasquale, mentre la terza rete al 36′ è sempre opera del brillante Lombardo. A chiudere la quaterna del primo tempo l’opportunista “Rapino” Sirianni che con un pallonetto infila la porta di De Pasquale. Ormai non c’è più storia e la ripresa è sola una formalità. Si registra qualche tentativo degli ospiti con Malena e Giuda, ma sono i padroni di casa a marcare la quinta rete con Pino Sirianni che chiude la gara senza altri particolari sussulti. Adesso per la Pro Mesoraca inizia la rincorsa verso quella salvezza che appare ancora a portata di mano e che può essere ottenuta soltanto giocando con quella umiltà e determinazione che sono le caratteristiche principali di questa compagine.

Lascia un commento

Scroll To Top