Real Fondo Gesù, intervista al diesse Tripodi: “Impresa sfiorata, ma nessun rammarico”

Real Fondo Gesù, intervista al diesse Tripodi: “Impresa sfiorata, ma nessun rammarico”

A pochi giorni dalla finale playoff di Terza categoria persa col Pagliarelle 1-0, abbiamo sondato l’umore del Real Fondo Gesù tramite il direttore sportivo Francesco Tripodi. A lui abbiamo rivolto alcune domande sulla compagine pitagorica.

Impresa sfiorata al termine di una stagione comunque molto positiva per voi. C’è molto rammarico?

Il rammarico è molto, perdere dopo aver giocato molto bene ci lascia l’amaro in bocca. Una punizione esemplare e la scarsa vena realizzativa dei nostri ragazzi non ci hanno permesso di conquistare la vittoria, ma non abbiamo rimpianti, abbiamo dato il 100% e quindi è questo ciò che conta“.

Il Real Fondo Gesù ha dovuto superare molti ostacoli in questa stagione, soprattutto per il numero esiguo della rosa. Come avete vissuto tutto questo?

Trovarsi a metà stagione con un numero ristretto di calciatori ha influito abbastanza sull’andamento della stagione. In un periodo clou del campionato, dove i punti valevano doppio, abbiamo dovuto affrontare mille difficoltà, ma mai come quest’anno il gruppo è stato unito. Dd’altronde è proprio nei momenti difficili che viene fuori la forza di una squadra. Quindi i ragazzi hanno lottato fino alla fine dando più di ciò che potevano dare“.

C’è voglia di ripartire per la prossima stagione? Di cosa ha bisogno il Real per continuare la sua storia?

La voglia di ripartire è tanta, ma diventa sempre più difficile farlo per una società che, da diversi anni, fa enormi sacrifici per l’iscrizione della squadra al campionato e per il mantenimento della stessa durante la stagione. Le spese sono diverse e quindi avremmo bisogno di un sostegno economico e di qualcuno che magari ci desse una mano. Siamo la seconda squadra di Crotone ed è un peccato vedere che a nessuno importa. Da parte nostra ci sarà sempre la voglia di far bene e sono sicuro che anche il prossim’anno sarà così, sperando in un finale di stagione dall’epilogo migliore di questo appena trascorso“.

Lascia un commento

Scroll To Top