Puliverde Crotone, il ritorno col Ginosa si giocherà a Policoro. Qualificazione a portata di mano

Puliverde Crotone, il ritorno col Ginosa si giocherà a Policoro. Qualificazione a portata di mano

Si giocherà al palazzetto dello sport di Policoro il ritorno del quarto di finale dei play off fra Ginosa e Puliverde Crotone. Per indisponibilità della struttura della cittadina pugliese la partita si giocherà in Basilicata. La cosa non dispiace al Crotone che quindi dovrà affrontare un viaggio leggermente più breve.

La qualificazione alle semifinali è ipotecata, ma bisognerà stare attenti perché il Ginosa potrebbe tirare fuori qualche sorpresa. Inoltre ci tiene a rimediare alla batosta subita all’andata. Il punteggio maturato (43-11) fa ben sperare il Crotone, ma non bisogna adagiarsi troppo e dormire sonni tranquilli. Per tutta la settimana il tecnico Stefano Liviera ha continuato a lavorare sulla testa dei giocatori per tenere alta la concentrazione.

L’avversario più insidioso e difficile per la Puliverde potrebbe essere la Puliverde stessa. Arrivare deconcentrati o con la convinzione che il turno sia già superato potrebbe essere un errore imperdonabile perché il Ginosa potrebbe approfittarne, partire forte e poi per la Pallamano Crotone sarebbe tutto molto complicato. Sabato dunque servirà il massimo della concentrazione e la migliore formazione possibile perché dopo il capolavoro dell’andata la squadra non può rischiare di mandare in fumo un traguardo prestigioso.

Le semifinali play off all’inizio della stagione erano un sogno lontano. Adesso sono alla portata e vanificare tutto sarebbe un errore imperdonabile. La società sapeva che questo traguardo era molto difficile da raggiungere anche se ci sperava visto il tasso tecnico del giovanissimo Crotone. L’inesperienza ed il deficit fisico che la squadra paga nei confronti degli avversari avrebbero potuto fare la differenza in negativo. I rossoblù invece hanno compensato a queste “mancanze” con la tecnica, la tattica, la personalità, ma soprattutto la voglia di imporsi e di fare strada in questo campionato. Prima di arrivarci però alla semifinale ci sarà da battere il Ginosa e la partita sarà più di che una semplice formalità.

Intanto i più giovani stanno continuando nel loro percorso con le selezioni della nazionale Under 16 ed Under 14 di area sud. Le ultime si sono tenute domenica scorsa al palazzetto di Fasano. Il portiere Cristian LoGuarro è quello che ha più da recriminare perché durante le selezioni si è infortunato al pollice destro e non ha potuto portare a termine gli allenamenti (sarà anche indisponibile per la partita di sabato). Per fortuna il selezionatore tecnico Giuseppe Brandi si è accorto della sua bravura e quindi probabilmente lo convocherà anche per le successive selezioni.

Negli allenamenti della formazione Under 16 anche l’ala Alessandro Fiorenza ed il centrale Ilario Nesputo hanno ben figurato. Lo stesso vale per la formazione Under 14, i terzini Paolo Calabrese e Giovanni Cusato si sono fatti notare per la loro bravura. Tutti e cinque i giovani rossoblù sperano in una nuova chiamata e di partecipare alle finali di Misano Adriatico. Vogliono seguire le orme di Giuseppe Mariano che lo scorso anno si è fatto valere ed ha rappresentato al meglio l’intera pallamano calabrese.

Lascia un commento

Scroll To Top