Puliverde Crotone, buona la prima. Battuta la Handball Reggio Calabria senza affanni

Puliverde Crotone, buona la prima. Battuta la Handball Reggio Calabria senza affanni

PULIVERDE CROTONE-HANDBALL REGGIO CALABRIA 26-16

PULIVERDE CROTONE: Scicchitano, Cortese, Fiorenza M., Lo Guarro, Mariano 1, Perri 10, Gentile 1, Lonetto 6, Pedullà 8, Fiorenza A., Malerba, Calabrò, Bisbano, Vrenna. All.: Cusato.

TEAM HANDBALL REGGIO CALABRIA: Costantino, Costarella 10, Grilletto 1, Ienuso L., Ienuso P. L. 4, Latella, Meskelindi, Pizzi, Morabito, Sgrò 1. All.: Nisticò.

ARBITRO: Astorino di Paola

I dieci gol finali di scarto danno l’esatto divario che si è visto in campo. Troppo forte la giovanissima Puliverde Crotone per una Team Handball Reggio Calabria arrivata a Crotone con ambizioni di vittoria. La formazione allenta da Antonio Cusato però è scesa in campo concentrata e con la voglia di iniziare al meglio il campionato. Esordio stagionale positivo per la Puliverde Crotone che incamera così tre punti importantissimi.

Partenza lenta, devono passare oltre due minuti per vedere la prima marcatura segnata dall’ex di turno Costarella. Il Crotone si riorganizza e Perri firma il primo gol stagionale della squadra. Ci pensa poi Pedullà a portare la Puliverde in vantaggio. La partita resta in un sostanziale equilibrio nelle prime battute anche per “colpa” di un Crotone un po’ troppo impreciso e sprecone al tiro. Con il passare dei minuti però aumentano spinta, concentrazione e precisione al tiro e la Puliverde Crotone presa per mano da un giovanissimo Lonetto capitano e trascinatore prende il largo. Nel primo tempo si ha un’altra nota positiva l’ingresso in campo del giovanissimo portiere Lo Guarro autore di grandi parate ed estremo difensore del futuro. La prima frazione di gioco si chiude con un rassicurante 14 – 7 un più sette che la dice tutta sulla differenza fra le due squadre.

Anche la ripresa inizia al piccolo trotto con i rossoblù che faticano a riprendere la marcia inarrestabile del primo tempo anche se il vantaggio resta sempre più che rassicurante. La squadra si limita a controllare un avversario che tecnicamente e fisicamente è inferiore. Senza strafare lentamente allunga facendo valere un tasso tecnico – tattico maggiore. La Puliverde vince senza troppi affanni grazie soprattutto ad una prestazione di squadra. Il collettivo è apparso coeso tutti hanno giocato per la squadra senza egoismi e con l’unico scopo di vincere ed alla fine è arrivata una prestazione convincente. Essendo la prima di campionato si sono evidenziati alcune fasi sulle quali i tecnici devono ancora lavorare, ma la base di partenza è ottima ed il volenteroso Team Handaball Reggio Calabria ne sa qualcosa. È stata una grande giornata di sport e non solo per la vittoria ma soprattutto per la grande cornice di pubblico numeroso e chiassoso che ha accompagnato con l’incitamento la squadra fino all’ultimo minuto.

Lascia un commento

Scroll To Top