Puliverde Crotone, a Reggio l’ultimo impegno della stagione regolare. Poi la fase ad orologio

Puliverde Crotone, a Reggio l’ultimo impegno della stagione regolare. Poi la fase ad orologio

Stagione regolare ormai agli sgoccioli. Ultimo impegno per la Puliverde Crotone che farà visita al Team Handball Reggio Calabria sabato sera (gara rinviata). Una partita questa che può assumere una determinata importanza solo in base al risultato dell’altra gara di giornata che si giocherà a Terranova da Sibari. Se questa squadra farà rispettare il pronostico e si aggiudicherà i tre punti in palio allora la Puliverde Crotone può ottenere qualsiasi risultato perché chiuderà la stagione regolare in ogni caso al secondo posto. Se così non dovesse essere ed il fanalino di coda Rhegion Club di Reggio Calabria dovesse fare il colpaccio allora il Crotone avrebbe la possibilità di operare il sorpasso in classifica e riprendersi la vetta. Cosa molto improbabile.

Attualmente la Puliverde Crotone e l’Amatori Terranova sono primi a pari punti, ma la compagine cosentina è davanti per una migliore differenza reti negli scontri diretti, anche quelli in pareggio. Il Team Handball è terzo troppo lontano per agguantare le prime della classe, ma con un margine di sicurezza sul Rhegion Club. E la situazione dovrebbe restare così anche dopo l’ultima giornata della stagione regolare. Il primo posto garantirà alla squadra che lo conquisterà di giocare in casa tutte le partite della fase ad orologio.

In casa Crotone però non si fa nessuno di questi calcoli e si pensa solo alla partita da giocare e possibilmente vincere in casa del Team Handball. La coppia di tecnici composta da Antonio Cusato e Stefano Liviera in settimana non ha risparmiato i propri giocatori anche perché adesso la stagione entra nella fase cruciale. Nel prossimo fine settimana ci sarà l’ultimo appuntamento di Coppa Calabria e poi inizierà la fase ad orologio. Insomma si lavora in vista del Team Handball, ma con un occhio agli impegni dell’immediato futuro.

Nonostante le tantissime defezioni che hanno caratterizzato la stagione dei pitagorici, i tecnici porteranno a Reggio Calabria la migliore formazione possibile. Se la partita si dovesse poi mettere bene tanto spazio sarà dato ai giovani della formazione Under 16 che stanno crescendo a grandi passi ed avrebbero la possibilità di fare ancora esperienza. Niente è però scontato ed i tre punti vanno conquistati sul campo dimostrando il proprio valore e tentando di battere i padroni di casa che non vorranno perdere davanti al proprio pubblico.

Lascia un commento

Scroll To Top