Provolley Crotone, il 2019 si chiude con una sconfitta interna

Provolley Crotone, il 2019 si chiude con una sconfitta interna

PROVOLLEY- GM MONTALTO 1-3
(Parziali set: 18/25, 25/23, 12/25, 21/25)

PROVOLLEY KR: Alfieri, Calabretta, Celico, Cotroneo, De Vona, Falbo (Libero 1), Gallo, Logozzo, Pelaia, Riganello, Cissè, Vrenna, Adamo (libero 2). Allenatore: Celico.

GM MONTALTO: Barile, Berardi (Libero), Falbo, Fiorino, Garofalo, Gonnelli, Incutto, Mazzuca, renzo E., Renzo M., Rota, Zingone. Allenatore: Rota.

ARBITRI: Pultrone e Giorla.

 

CROTONE – Non riesce a chiudere in bellezza l’anno solare la Provolley che, in casa, è costretta a cedere ad un ottimo GM Montalto, squadra arrivata a Crotone determinata a fare punteggio pieno e ad aumentare il distacco in classifica dai pitagorici. E cosi è stato, la compagine di Celico, orfana di Longo, ha tenuto testa agli avversari per circa un’ora, dal terzo set poi i cosentini hanno preso il largo, andandosi a prendere con autorevolezza tre punti importantissimi per la loro classifica.

La gara inizia con Montalto che si mostra molto più concentrato, a differenza di un Crotone che non riesce a dare continuità alle proprie giocate ed è costretto a rincorrere. Tra il primo e il secondo parziale arriva la strigliata di mister Celico, la squadra recepisce il messaggio e inizia a fare sul serio, tanto da chiudere il proprio favore col minimo scarto evitando i vantaggi. A quel punto però si spegne la luce: la Provolley inizia a perdere colpi nel terzo, Montalto capisce che è il momento giusto per affondare e inizia a martellare, aggiudicandosi il parziale con ben tredici punti di scarto. Nel quarto, sotto ancora nel punteggio, la Provolley rialza la testa, ma dall’altra parte c’è una squadra ormai in fiducia e che riesce a chiudere anche in maniera favorevole, anche se con maggiore difficoltà rispetto a prima.

Si chiude quindi con una sconfitta il 2019 della Provolley, che fino ad ora in campionato ha rispettato in pieno i programmi iniziali e nel 2020 proverà a scalare qualche posizione in classifica e magari gettare le basi per una stagione, la prossima, ancor più competitiva.

Lascia un commento

Scroll To Top