Provenzano dal dischetto beffa un’ottima Isola Capo Rizzuto. Gioisce l’Acri

Provenzano dal dischetto beffa un’ottima Isola Capo Rizzuto. Gioisce l’Acri

ACRI-ISOLA CAPO RIZZUTO 1-0

CALCIO ACRI: Di Iuri, Mancino, Basile, Deffo, Cavatorti, Miceli, Feraco, Levato (10’ st Provenzano), Gallo (35’ st Sposato), Leta, Visani (35’ st Carrieri). In panchina: De Marco, Covello, Siciliano, Luzzi. All. Mario Pascuzzo.

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti, De Luca, Scuteri, Viscomi (25’ st Ibekwe), Minutolo, Marsala, Russo, Ribecco (35’ st Leone), Rizzo, Cosentino, Tipaldi (35’ st Girasole). In panchina: Grande, G. Bruno, Errigo, Filoramo. All. Carmine Leone.

ARBITRO: Fiore di Palola (Assistenti: Guerriero e Guarneri di Catanzaro).

MARCATORE: 23’st Provenzano (rig.).

 

ACRI (Cs): Amaro in bocca per la Polisportiva Isola Capo Rizzuto dopo l’ottima prova fatta sul terreno del “Pasquale Castrovillari” di Acri contro i padroni di casa, una grande partita che non ha portato frutti, si esce dal campo a testa alta ma con zero punti. Una sconfitta immeritata per quanto visto soprattutto nella seconda frazione di gara, si è perso comunque in casa di una delle maggiori candidate ad un torneo di vertice, dunque non è certo una sconfitta pesante.

Nella prima frazione di gara la partita non è bellissima, complice soprattutto il caldo afoso e il terreno in non perfette condizioni, la prima conclusione della gara è opera dei giallorossi col giovane Russo, il suo tiro non impensierisce però Di Iuri. Al 10’ ci prova ancora l’Isola Capo Rizzuto,stavolta è Rizzo a trovare la pronta risposta del giovane (ma esperto) portiere di casa. La partita stenta a decollare e bisogna attendere la mezz’ora per vedere una reazione dei padroni di casa, ci prova Miceli su punizione la Lamberti blocca. L’occasione più nitida del primo tempo capita sui piedi di Visani, il classe 96’ raccoglie un passaggio di Gallo ma da posizione favorevole manda clamorosamente a lato.

Nella ripresa parte a subito a razzo l’Isola, già al 2’ Rizzo su calcio di punizione colpisce la traversa, complice anche una deviazione decisiva del portiere Di Iuri che toglie la palla da sotto l’incrocio dei pali. Sul calcio d’angolo successivo gli ospiti vanno nuovamente vicinissimi al gol, Ribecco sbaglia di testa da pochi passi. L’Isola sente che può vincere il match e continua imperterrita ad attaccare gli spazi, Rizzo e Viscomi, ultimo colpo di mercato, vanno ancora vicinissimi al gol, nel momento migliore però arriva la beffa: E’ il 22’, il signor Fiore di Paola vede in area un intervento scorretto di Minutolo e senza pensarci indica il dischetto, a nulla servono le proteste di tutta la squadra giallorossa e delle stesso Minutolo, che viene anche ammonito, l’arbitro è inflessibile. Dal dischetto Provenzano non sbaglia e porta i suoi i vantaggio, poco dopo tra le file dell’Isola fa il suo esordio ufficiale in maglia giallorossa Ibekwe Kelechi Francis, attaccante nigeriano. Nulla da fare, l’Acri chiude ogni varco e mette in cassaforte tre punti importantissimi.

Per i giallorossi di mister Leone ora non ci sarà nemmeno il tempo di metabolizzare la sconfitta in quanto la testa è ora già concentrata al derby di Coppa Italia in casa del Cutro. Una gara molto attesta da ambo le parti, il Cutro a caccia di conferma, Isola con l’obiettivo di alzare la testa, un match molto interessate e da non perdere per il tutto il panorama calcistico crotonese.

Lascia un commento

Scroll To Top