Primavera, che batosta a Latina. I rossoblù subiscono un poker dai laziali

Primavera, che batosta a Latina. I rossoblù subiscono un poker dai laziali

(nella foto Riggio)

LATINA-CROTONE 4-1

LATINA: Sottoriva, Costanzo, Atiagli, Criscuolo, Befani, Marseglia, Gennari (dal 43′ st Caruso), Sliti Taider (dal 25′ st Oberauch), Sbordone (dal 9′ pt Kasai), Shahinas, Wolski. In panchina: Cellitti, Dal Monte, Bagnara, Menichelli, Caputo, Lambiasi, Beccaceci, Pasquariello, Aefaqui, Romani. Allenatore: Ghirotto.

CROTONE: Viscovo, Federico, Serleti, Cimino, Riggio, Cuomo, Tripicchio, Pupa (dal 35′ st Zaccaria), Galli, Aggiorno (dal 15′ st Dje), Fiorentino (dal 7′ st Otranto Godano). In panchina: Pettinato, Lombardo, Mbaye, Potrone. Allenatore: Parisi.

ARBITRO: Morreale di Roma 1.

MARCATORI: 7′ pt Riggio (C), 16′ pt e 30′ pt (rig.) Shahinas (L), 35′ pt (rig.) Criscuolo (L), 37′ pt Atiagli (L).

 

Trasferta da dimenticare per la Primavera del Crotone. I rossoblù calabresi si presentavano da quarti in classifica al cospetto di una squadra che occupa le ultime posizioni. L’inizio sembrava promettere bene, con la rete del vantaggio di Riggio, difensore non nuovo a prodezze da goleador. Il resto della prima frazione, però, è un calvario per i calabresi che subiscono quattro reti, delle quali due su calcio di rigore. Un passo falso che comunque ci può stare, anche perchè la sosta è arrivata al momento sbagliato, quando il Crotone era al top della forma.

 

Lascia un commento

Scroll To Top