Prima categoria, in quattro possono lottare per la promozione diretta. A rischio una semifinale

Prima categoria, in quattro possono lottare per la promozione diretta. A rischio una semifinale

(nella foto una formazione dell’Aprigliano)

Domenica si è concluso il secondo terzo di campionato in Prima categoria. Manca quindi un terzo alla fine, ed i giochi sono ampiamente aperti. Per chiarire la situazione basta guardare la classifica e pensare a ciò che si pronosticava ad inizio stagione. Il Taverna ed il Casabona erano le due grandi favorite, con Roccabernarda ed Aprigliano considerate prime outsiders. I pronostici si stanno realizzando, anche perchè queste quattro occupano le prime quattro posizioni, ed il distacco tra la prima e la quarta è di soli sei punti.

Aprigliano 46, Casabona 44, Roccabernarda 41, Taverna 40, questo recita la classifica attuale. Il calendario di Casabona e Taverna dovrebbe essere in discesa, ed anche per questo in casa biancorossa si crede, giustamente, ancora nel primato. Tutto può succedere e questo lo sappiamo, nemmeno il Roccabernarda molla perchè bastano un paio di giornate per ritornare sotto. Ovviamente l’Aprigliano ha il destino nelle sue mani a questo punto, e qualora dovesse inanellare una striscia vincente fiaccherebbe anche le velleità di rimonta delle avversarie che invece non possono permettersi nemmeno un passo falso.

La situazione che si delinea rischia di far saltare una semifinale playoff, quella tra seconda e quinta. Attualmente le due posizioni sono occupate da Casabona e Cirò, ed il distacco tra di esse è di 10 punti. Ad oggi questo playoff non si disputerebbe, ma solo la semifinale tra terza e quarta. Riusciranno Cirò e Scandale, nelle prossime 10 gare, a tenere il ritmo delle primissime? Al momenyo è difficile pronosticarlo, ma come ogni anno la Prima categoria si rivela un campionato appassionante fino all’ultima giornata.

Lascia un commento

Scroll To Top