Polisportiva Isola Capo Rizzuto-Vigor Lamezia, le interviste del post-gara

Polisportiva Isola Capo Rizzuto-Vigor Lamezia, le interviste del post-gara

Spettacolore Isola Capo Rizzuto nell’anticipo di Sabato contro la Vigor Lamezia, la squadra di Salerno vince e diverte il numeroso pubblico presente con una prova straordinaria che annichilisce la blasonata Vigor. L’Isola dà così uno schiaffo ai critici, mostrando di non essere soltanto una squadra cinica e senza gioco, con la Vigor il gioco c’è, e pure tanto, diverse azioni offensive create, in particolare il 2-0 è un autentico numero da manuale del calcio. Tutto parte dalla fase difensiva, Scuteri spegne un azione ospite e fa ripartire i suoi, dieci passaggi consecutivi conclusi dalla volata, con assist, del giovane Di Micco e colpo vincente di Piemontese. Applausi.

A fine gara ovviamente soddisfatto mister Salerno, che risponde così a chi fa notare che la sua squadra finalmente ha giocato bene: “Abbiamo vinto ad Acri, squadra da vertice, giocando un ottima partita, abbiamo battuto in casa la Cittanovese, una corazzata costruita per vincere, e poi abbiamo vinto a Roggiano creando diverse occasioni di rete su un campo in terra battuta che non ci ha permesso di esprimere il nostro calcio. La squadra fino ad ora non mi ha mai deluso, ci stiamo amalgamando partita dopo partita e cresciamo sempre di più, fino ad ora il gioco non è mai mancato”.

Poi sulla partita: “Abbiamo fatto un buon primo tempo, la ripresa abbiamo giocato meno in alcune situazioni, siamo stati un po’ appagati e questo è un errore da non rieptere, non dobbiamo mai abbassare la guardia, basta una distrazione, prendiamo gol, e si riapre la partita. Di fronte avevamo una grande squadra venuta qui per vincere, dobbiamo migliorare sotto quest’aspetto”.

Ovviamente soddisfatto anche il presidente Leonardo Sacco: “Sono contento della prova dei ragazzi, cresciamo di partita in partita ed oggi è stato bello vincere di fronte ad una grande cornice di pubblico. Speriamo possano aumentare ancora domenica dopo domenica, la squadra ha bisogno di loro”.

Umori inversi invece sul fronte Vigor Lamezia, il diesse Morelli commenta così la gara: “La determinazione ha fatto la differenza oggi, loro ci hanno creduto di più e hanno meritato la vittoria. Nel primo tempo abbiamo temuto troppo l’Isola, siamo stati bassi e abbiamo aggredito poco gli spazi. I tifosi hanno ragione a protestare, la partenza non è quella che ci aspettavamo e ovviamente non si aspettavano neanche i tifosi, però penso che il nostro problema sia più mentale che tecnico”.

Dello stesso umore anche mister Andreoli: “Complimenti all’Isola, hanno meritato questa vittoria. Noi abbiamo fatto errori evitabilissimi, dobbiamo lavorare ancora tanto perché non è questa la nostra squadra. Nel secondo tempo abbiamo provato a far qualcosa, però, è difficile recuperare due gol ad una squadra esperta come l’Isola, considerando anche il fatto che eravamo praticamente senza attaccanti, l’assenza di Mosciaro ha pesato tanto, ma non deve essere questa un attenuante. Noi non siamo mai stati la squadra da battere, l’Isola dall’inizio è sempre stata indicata come favorita numero uno ma noi vogliamo lottare fino alla fine”.

Lascia un commento

Scroll To Top