Polisportiva Isola Capo Rizzuto, le interviste del dopogara con lo Scalea

Polisportiva Isola Capo Rizzuto, le interviste del dopogara con lo Scalea

Un gol di Covelli ha portato la squadra giallorossa in finale, un gol straordinario soprattutto per la voglia che l’attaccante ha mostrato in quel frangente, ha corso e inseguito quel pallone credendoci fino alla fine ed ha avuto ragione, lo stesso ci racconta questa partita e soprattutto quel gol: “Ho visto l’errore del difensore e già ho capito che poteva crearsi una buona occasione, ho inseguito il retropassaggio, il portiere ha perso troppo tempo e ho capito che potevo prenderla. Paradossalmente abbiamo fatto gol nell’unica azione che non abbiamo creato noi, perché oggi abbiamo fatto davvero una grande partita, soprattutto nel primo tempo abbiamo chiuso lo Scalea nella propria metà campo, ci abbiamo creduto, volevamo vincerla e ci siamo riusciti. Adesso andremo a Vibo per un unico risultato, questo forse può essere un vantaggio perché andremo li con la sola voglia di vincerla, quando stiamo bene possiamo battere chiunque”.

Sulla stessa onda di valutazione il mister Carmine Leone: “Abbiamo trovato un avversario ostico proprio come ci aspettavamo, squadra ben messa in campo e attrezzata. E’ stata una partita sofferta fino alla fine però l’abbiamo meritata. Sono soddisfatto per quanto fatto dai nostri ragazzi oggi, ora rilassiamoci e da martedì testa solo alla Vibonese”.

Il presidente Sacco fa invece un excursus di tutta l’annata: “Sono davvero molto contento, oggi la squadra ha mostrato di meritare questa maglia, è stata una stagione fantastica. Siamo partiti in ritardo, abbiamo preso la squadra quasi ad inizio ritiro e abbiamo costruito tutto in pochi giorni, a dicembre abbiamo capito che potevamo fare di più di una semplice salvezza e abbiamo puntellato i reparti più incompleti. Comunque vada a Vibo è già un traguardo straordinario, ovvio però che l’appetito vien mangiando e andremo a Vibo per vincere”.

Lascia un commento

Scroll To Top