Piperis-Cotronei, i motivi dell’addio

Piperis-Cotronei, i motivi dell’addio

Colpo di scena a Cotronei, finisce la storia tra Enzo Piperis e il sodalizio cotronellaro, infatti da qualche giorno Giovanbattista Orlando è il nuovo allenatore della squadra del presidente Alessio. Tutto è avvenuto in poche ore, prima l’addio dell’ormai ex allenatore, e poi l’annuncio del nuovo tecnico. La società, nel ringraziare Piperis per il lavoro svolto nei due anni trascorsi, ha spiegato che è il tutto è finito per motivi logistici e organizzativi, strano però, che il nuovo tecnico sia stato scelto in cosi breve tempo. E’ lo stesso Piperis a spiegare questa decisione a pochi giorni dall’esordio ufficiale: “Il tutto è nato per problemi logistici e di trasporti, ma non voglio entrare nei particolari, ormai è andato così, mi spiace solo che dopo due splendidi anni finisce in malo modo e senza un motivo valido. Probabilmente qualcuno aveva già in mente questa operazione e stava aspettando il mio primo passo falso, ma non mi meraviglio, questo è il mondo del calcio”.

Peccato solo lasciarsi in questo modo dopo la straordinaria stagione scorsa, dove la squadra ha dato più di quanto poteva: “L’anno scorso abbiamo superato noi stessi, nonostante la società non fosse molto presente, sono riuscito a tenere saldo il gruppo, che non si è mai scomposto e siamo riusciti ad ottenere una promozione che sicuramente non era l’obiettivo iniziale della società. Questo è anche merito di tutti i ragazzi che avevo in rosa, una squadra favolosa fatta di gente umile, tutti uniti abbiamo remato nella stessa direzione. Peccato che nonostante gli sforzi, gli impegni  presi con i ragazzi non siano poi stati rispettati”.

Cosa ti resta di questi due anni: “Intanto ringrazio la città di Cotronei e tutta la tifoseria, gente molto calorosa che mi ha dato tanto in questi due anni. Mi sono sempre stati vicini in ogni momento e non li dimenticherò. Penso di aver ripagato quest’amore con il giusto premio, il campionato di Promozione che questa piazza merita ampiamente, ora auguro che si possa mantenere saldo. Auguro alla società un buon campionato e faccio gli auguri di buon lavoro anche a mister Orlando”.

Ora quale sarà il futuro di Piperis? “Fortunatamente ancora non avevo firmato il contratto di allenatore, perciò posso ritenermi sul mercato, so bene che siamo in tanti però io sono fiducioso e attendo un offerta concreta”.

Lascia un commento

Scroll To Top