Per l’Akerentia pokerissimo nel derby con la Caccurese. Gara chiusa già nel primo tempo

Per l’Akerentia pokerissimo nel derby con la Caccurese. Gara chiusa già nel primo tempo

(nella foto Vincenzo Procopio, autore di uno dei gol dell’Akerentia)

AKERENTIA-CACCURESE 5-1

AKERENTIA: Candalise Luigi, Spadafora, Rugiero, Nigro I., Perri (34’ st Cimino), Candalise R., Marazita (26’ st Morrone), Scarcelli (30’ st Lopez), Procopio (28’ st Fragale), Nigro A., Figliuzzi (22’ st Oliverio). In panchina : Staine Allenatore: Candalise S.

CACCURESE: Loria V., Falbo, Pisano, Loria A., Loria R. (25’ st Sganga), Secreti D., Secreti D. II, Loria S., Loria Al., Benevento (20’ st Lacaria), Loria G. (30’ st Caligiuri). Allenatore : Pitaro.

ARBITRO: Luzzi di Cosenza.

MARCATORI: 6’ pt Marazita (A), 13’ pt Procopio (rig) (A), 44’ pt Nigro A. (A), 5’ st Secreti D. (C), 10’ st Nigro A., 20’ st Perri (A).

NOTE: Spettatori : 250 circa.

 

Di fronte ad una bella cornice di pubblico l’Akerentia torna alla vittoria, contro una generosa Caccurese, in una partita giocata dai padroni di casa ritmi elevati sin dall’inizio. Passano appena nove minuti e Marazita segna con un diagonale dalla distanza il primo gol che apre le danze, al 13 ° Procopio realizza su calcio di
Rigore concesso dall’ottimo arbitro luzzi per un fallo di mano in area della caccurese. La partita è a senso unico,con altre occasioni per L’Akerentia e al 45° Antonio Nigro triplica con un delizioso tocco di esterno destro anticipando il portiere loria vincenzo. Nel secondo tempo al 4 ° minuto reazione d’orgoglio della Caccurese che accorcia le distanze con Danilo Secreti su punizione calciata magistralmente all’incrocio dei pali ,ma solo dopo 2 minuti,ristabilisce le distanze Nigro A. che segna il quarto gol con un piatto destro nell’angolino. Unica nota stonata di una partita perfetta dell’Akerentia, l’espulsione di Remo Candalise per proteste nei confronti dell’arbitro luzzi, troppo fiscale in questa circostanza. In 10 uomini l’akerentia continua la partita, non risentendo affatto dell’inferiorità numerica,infatti arriva il 5 gol con Perri Alfredo, difensore centrale che spesso si propone in fase offensiva.

Mister Candalise può essere soddisfatto di un organico che sta crescendo dopo un avvio complicato, e può ambire al traguardo prestigioso dei playoff, ridando fiducia ad un gruppo di giovani che masticano bene il calcio, e dare una gioia ad un piazza come Cerenzia che crede nell’Akerentia del Presidente Antonio Procopio come si è potuto constatare nella partita di oggi con un buon seguito di tifosi.

Teodoro Talarico

 

Lascia un commento

Scroll To Top