Per Cirò e Crucolese un pari giusto. De Roberto risponde a Sprovieri

Per Cirò e Crucolese un pari giusto. De Roberto risponde a Sprovieri

(nella foto le due squadre insieme prima del fischio d’inizio)

CIRO’-CRUCOLESE 1-1

CIRO’: Grillo, Le Rose, A. Pugliese, Sprovieri, Murano, Marincola, Lombardo (48′ st Stasi), Sculco (28′ st Iuzzolini), Zumpano, Farao, Pirito. In panchina: Palandrani, Lettieri, Fallico, Patera. Allenatore: M. Pugliese

CRUCOLESE: Giu. Amantea, Greco (20′ st Rinzelli), Caruso, Zito, Rienzo, Bevilacqua, C. Amantea, Brescia, De Roberto, Vi. Amantea, Va. Amantea (1′ st Berardi). In panchina: Marino, Paletta, Adimari, Parrilla, Arena. Allenatore: Vulcano

ARBITRO: Barberio di Lamezia Terme

MARCATORI: 7′ pt Sprovieri (Ci), 31′ pt De Roberto (Cr)

NOTE: Angoli 6-4, cielo soleggiato con nubi sparse, umidità 45%, temperatura 15°, terreno in ottime condizioni. Ammoniti: Marincola e Murano (Ci); Vi. Amantea (Cr). E’ stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa dello zio dei Dirigenti e calciatore Ciccopiede, Nicastri Vincenzo e Leonardo, nonché per la scomparsa del Nonno dei Calciatori Agresti e Affatato, da parte nostra le più sentite condoglianze.

CIRO’ (Kr) – I nuovi innesti nella squadra di casa, hanno dato ottimi risultati di gioco e buoni frutti, contro un avversario difficile, tanta velocità sulle fasce, difesa attenta, quantità e qualità a centrocampo. Mister Pugliese, costretto, dalle troppe assenze, a rivoluzionare la squadra, si è reso conto che cambiare non guasta, per troppo tempo ha sempre schierato il solito undici, tanti ragazzi a guardare dalla panchina o dalla tribuna, nonostante lavorano sodo durante la settimana. Ma loro, alla prima occasione si sono fatti trovare pronti ed hanno dato del loro meglio, mettendo in campo uno scenario che ha visto una delle più belle partite mai giocate prima dal Cirò, contro una Crucolese, seconda in classifica, ben messa in campo, con ottimi calciatori di classe superiore, che si è presentata al “Malena” con l’intento di prendere il bottino pieno per continuare la corsa ai Play off, ma così non è stato, la gara si è chiusa con un pari che premia entrambe le squadre. Tanto agonismo in campo, il pubblico si è divertito tantissimo. Bravi i due portieri Amantea e Grillo che in più occasioni si sono superati salvando il risultato alle proprie squadre.

Per la cronaca, al 7′ pt Sprovieri, mette a segno la rete del vantaggio per il Cirò, raccogliendo un breve rinvio della difesa ospite, prende palla ed a porta sguarnita la mette dentro. Al 18′ pt, tocca a De Roberto per la Crucolese, ma Grillo in ottima forma sventa l’attacco dell’ottimo calciatore. Al 28° bellissima azione con scambio di palla Zumpano-Sprovieri, questi batte a rete e colpisci il palo alla sinistra di Amantea. Al 31′ pt la Crucolese, trova la rete del pareggio ad opera di De Roberto che raccoglie l’invito dalla fascia sinistra di Amantea Valentino e batte a rete da distanza ravvicinata, infilando l’incolpevole Grillo. Al 39′ pt, ci prova Farao su calcio piazzato, con tiro all’incrocio dei pali, è bravissimo Amantea a deviare in angolo. Al 41′ pt Zumpano, gira molto bene di testa, su servizio di Sprovieri, palla di poco alta sopra la traversa. Si continua fino al 45′, l’arbitro decreta 5 minuti di recupero, al termine del quale manda tutti negli spogliatoi a prendere un the caldo.

Si ritorna in campo, al 1′ st, per la Crucolese, esce Amantea Valentino ed entra Berardi. Al 2′ st è subito Crucolese, Grillo si supera per ben due volte su De Roberto. Al 10′ st Sprovieri fa gridare al goal, ma è splendido Amantea che gli nega la gioia del goal. Squadre che si studiano a centro campo, si sta attenti a non sbagliare. Al 20′ st altra sostituzione per Vulcano, fuori Greco, dentro Rinzelli. Al 28′ st iniziano i cambi per il tecnico Pugliese, fuori Sculco, dentro Iuzzolini. Al 36′ st, Lombardo ben lanciato da Sprovieri, prova dalla distanza, palla che lambisce il palo. Al 38′ st Farao, ci crede, batte a rete, ma è sempre bravo ed attento Amantea, questa volta toglie dalla propria porta un pallone che sembrava già entrato. Al 45′ st, per il Cirò fuori Lombardo, dentro Stasi.

Le squadre si coprono, mantengono palla, non rischiano più nulla, il risultato sta bene a tutti, il tempo passa, si va avanti fino al 49′ st, le squadre si preoccupano più a difendere che ad attaccare. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro Barberio dice che può bastare e manda tutti sotto la doccia.

Lascia un commento

Scroll To Top