Parte l’Eccellenza. Vibonese e Palmese favorite, ma Cutro ed Isola possono sognare i playoff

Parte l’Eccellenza. Vibonese e Palmese favorite, ma Cutro ed Isola possono sognare i playoff

(nella foto una fase della preparazione del Cutro)

Prenderà il via domenica il campionato di Eccellenza 2014/15 in Calabria, una stagione che come al solito si prospetta interessante e molto attesa, un campionato che prende sicuramente più importanza con la ridimensione dei campionati. Ma quali saranno le squadre che punteranno al vertice in questa stagione? Come ogni anno è sicuramente difficile dirlo, spesso le super favorite poi si ritrovano più in difficoltà di altre e si trovano costrette a ridimensionare sogni e obiettivi, come il caso di Rossanese e Palmese nella scorsa stagione, entrambe date per ammazza campionato all’inizio, con la prima che è retrocessa e la seconda che non è riuscita ad agganciare i play off.

Ciò a conferma di quanto sia duro e bello il massimo campionato regionale, andando nello specifico però, e valutando mercato e Coppa Italia, le prime indicazioni dicono Vibonese e Palmese. Sono loro le due società maggiormente candidate alla vittoria finale, i rossoneri di mister Di Maria hanno allestito una squadra completa e competitiva in ogni reparto, dietro la coppia garanzia Bertini – Ferraro, a centrocampo spicca la qualità dell’argentino Da Dalt, oltre all’ingaggio di Riitano e la conferma di Cosimo Cosenza, mentre in attacco il rapido Senè affianca il bomber Allegretti, per una coppia offensiva super.

Non da meno i neroverdi di mister Salerno, che può vantare in rosa gente del calibro di Mascaro, Curcio, Crescibene, Tedesco, Cordiano e soprattutto il trio offensivo Saturno, Angotti, Piemontese, oltre all’ingaggio del direttore sportivo Antonio Mazzei. Dunque Vibonese e Palmese sono un gradino sopra a tutte, occhio però, come detto non sempre tutto è scontato.

Appena dietro le due maggiori indiziate sembra esserci l’Acri, i rossoneri di Pascuzzi si sono mossi in silenzio allestendo una squadra competitiva e che sembra già amalgamata a dovere, dietro il colpo è Simone Barca, centrale difensivo scuola Inter, davanti fa paura il duo Gallo – Provenzano, ma il colpaccio che farà fare il salto di qualità ai rossoneri è senza dubbio Giuseppe Leta, centrocampista di grande qualità cresciuto nella Juventus e protagonista la scorsa stagione del grande campionato del Roccella.

A seguire sembrano esserci sulla stessa linea Cutro e Gallico Catona, soprattutto i crotonesi hanno allestito una grandissima squadra, grazie anche agli ultimi ingaggi di Porpora e Covelli, oltre che alle conferme di Russo, Riolo, Piazza e Balsamo. Per i reggini la conferma più illustre è la permanenza in panchina di mister Franceschini, chiamato all’impresa di ripetere il cammino della scorsa stagione, sul mercato sono arrivati giocatori importanti anche se ancora manca la firma del forte esterno ex Isola Mohamed Alassani.

Possibili outsider potrebbero essere Isola Capo Rizzuto e Paolana, i giallorossi crotonesi ripartono con una nuova società e nuovi stimoli, già in passato si sono resi protagonisti di grandi campionati, in panchina Leone sembra già aver dato un identità alla squadra, sul mercato il ritorno di Rizzo e l’ingaggio del nigeriano Ibekwe fanno ben sperare i tifosi. Il Guardavalle ha perso il tecnico dei miracoli Saverio Gregorace, il vero protagonista della grande stagione scorsa dei giallorossi, inoltre dicono addio anche i vari Riitano, Viscomi, Dorato e altri, il neo tecnico Riitano è chiamato all’impresa.

Ancora in fase di costruzione il Sambiase del neo tecnico Rosati, una piazza importante che si sta muovendo bene sul mercato, c’è già una buona base che va rinforzata in qualche reparto e poi sarà pronta per disputare un buon campionato. Il Brancaleone spera nei gol di Galletta per ottenere una salvezza diretta, mentre un’altra rivelazione potrebbe essere lo Scalea di mister Carnevale, i cosentini giocano un gran calcio e hanno una rosa importante su cui spiccano soprattutto gli attaccanti Esposito e Scoppetta. Tanti cambiamenti in casa Sersale, mister Mancini sta lavorando duramente ma la squadra sembra ancora incompleta per disputare un campionato tranquillo.

Sperano nella salvezza invece Taurianovese, Bocale e Corigliano. Ha iniziato da poco il Castrovillari, il quale ha affidato a Mario La Canna il nuovo progetto tecnico, i rossoneri cosentini hanno una storia non indifferente e la piazza è importante come poche nel campionato di Eccellenza, per questo c’è la certezza che alla fine si riuscirà a costruire una buona squadra, anche se i tempi sono sempre più corti.

Lascia un commento

Scroll To Top