Pari senza reti tra Torino e Crotone. Rossoblù carenti in fase offensiva

Pari senza reti tra Torino e Crotone. Rossoblù carenti in fase offensiva

TORINO-CROTONE 0-0

TORINO: Sirigu; Vojvoda (dal 20′ st Singo), Lyanco, Bremer, Rodriguez (dal 20′ st Murru); Meite (dal 35′ st Gojak), Rincon, Linetty (dal 44′ st Ansaldi); Lukic; Verdi (dal 44′ st Bonazzoli), Belotti. In panchina: Milinkovic-Savic (GK), Rosati (GK), Nkoulou, Buongiorno, Segre, Edera, Zaza. Allenatore: Giampaolo.

CROTONE: Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pedro Pereira (dal 39′ st Rispoli), Benali, Cigarini (dal 22′ st Petriccione), Vulic (dal 39′ st Siligardi, dal 44′ st Cuomo), Reca; Messias, Simy. In panchina: Festa (GK), Crespi (GK), Golemic, Djidji, Eduardo, Zanellato, Crociata, Rojas. Allenatore: Stroppa.

ARBITRO: Fourneau di Roma1.

AMMONITI: Vulic (C), Verdi (T), Luperto (C), Rodriguez (T), Belotti (T), Pedro Pereira (C).

ESPLUSO: Luperto al 43’ st per doppia ammonizione.

Ennesima buona prestazione, questa volta condita da un punto, per gli uomini di Giovanni Stroppa. L’allenatore lombardo inizia con Cigarini, al rientro in cabina di regia, unica novità rispetto all’undici dello scorso match di campionato. Qualche cambio in più per Giampaolo, visti gli impegni ravvicinati: i granata sono infatti stati impegnati nel vittorioso recupero infrasettimanale contro il Genoa.

Il Crotone parte bene prendendo in mano il pallino del gioco e ci prova prima con una verticalizzazione di Benali, poi con un tiro di Vulic sugli sviluppi di un angolo e ancora con Cigarini su punizione ma Sirigu non deve compiere parate eccessivamente impegnative, come invece quella al 46′ sul bel sinistro a giro di Pedro Pereira dal limite.

Il secondo tempo inizia con gli squali ancora all’attacco: Messias sferra un bel sinistro di prima intenzione che finisce alto (47′), Pedro viene fermato con un intervento al limite da Bremer e Lyanco (48′) e sette minuti più tardi Rodriguez ribatte ancora sull’esterno portoghese. Dopo una fase caratterizzata principalmente dai cambi, da una parte e dell’altra, Il Crotone torna a rendersi pericoloso con Messias (75′, 76, e 79′). All’83′ i rossoblù rischiano di subire la beffa: un cross deviato da Reca si impenna e, dopo la deviazione di Cordaz, finisce sul palo interno prima di essere allontanato da un attento Magallan. È l’ultima emozione di un match che si chiude con l’espulsione per doppia ammonizione di Lupero all’88’ minuto.

Gli squali confermano le buone prestazioni viste dall’inizio della stagione e conquistano il primo risultato utile in trasferta, iniezione di fiducia per la ripresa del campionato che avverrà tra due settimane, dopo la sosta per le nazionali.

fonte: fccrotone.it

Lascia un commento

Scroll To Top