Pallavolo Cutro, azionariato popolare ultima carta per salvare il titolo

Pallavolo Cutro, azionariato popolare ultima carta per salvare il titolo

Il presidente della Pallavolo Cutro, Marco Ciconte, non ha alcuna intenzione di gettare la spugna, e lo ha ribadito nell’incontro pubblico organizzato ieri sera nella sala polivalente ‘Falcone e Borsellino’, per illustrare alla città il piano di salvataggio, ultima carta da giocare per evitare la dolorosa cessione del titolo sportivo: “Dopo un lungo dibattito interno abbiamo pensato che un titolo così non può essere venduto così. Ha una storia lunghissima, lo abbiamo difeso per 15 anni e vogliano continuare a farlo. Dobbiamo giocarci un’ultima carta, che abbina due direttrici. La prima, essenziale per la nostra sopravvivenza, è l’azionariato popolare. Un invito e uno sforzo richiesto a tutto colori che hanno a cuori le sorti della squadra e quello che rappresenta per il territorio. Chiediamo un versamento di 50 euro, e puntiamo a raccogliere 500 adesioni da tutta Italia, ma non solo, entro il 15 luglio, ultima data utile per presentare l’iscrizione al campionato, che scade il giorno successivo”.

Gli attestati di stima in questi giorni sono arrivati a fiumi, come gli inviti a non mollare piovuti da ogni parte del globo: “il fatto che le prime 100 euro siano in arrivo dall’Olanda – spiega commosso Ciconte – ci riempie il cuore d’orgoglio e ci spinge ad andare avanti e crederci”. Il secondo passo, in attesa che il primo abbia centrato l’obiettivo, è l’idea di organizzare quattro eventi estivi ribattezzati “Pallavolo day”, una serie di iniziative pubbliche che mirano ad ingolosire le imprese ad investire nel progetto Pallavolo Cutro.
“Ci aspettiamo una grande partecipazione collettiva – chiude Ciconte – perchè la Pallavolo Cutro non può finire così. Una storia così importante merita di proseguire il proprio percorso, che le nostre atlete sono pronte a sottoscrivere. Le ragazze faranno infatti la loro parte in modo commovente, accettando i sacrifici pur di giocare in questa squadra”.

ilcrotonese.it

Lascia un commento

Scroll To Top