Pallanuoto under 17, la R.N. Auditore a valanga sul Cosenza. Primato confermato

Pallanuoto under 17, la R.N. Auditore a valanga sul Cosenza. Primato confermato

R.N. AUDITORE CROTONE – TUBISIDER COSENZA = 13-4

I parziali di tempo (2-1, 5-1, 3-2, 3-0).

R.N. AUDITORE CROTONE: Sibilla, De Lucia, Buzzurro, Fusto, Vasovino, Ciligot, Candigliota, Chiodo, Labonia, Lucanto, Torromino, Oppido, Cavallaro. Allenatore Francesco Arcuri.

TUBISIDER COSENZA: Martire, Assunto, Mandarino, Stellato, Donato, Altomare, Greco, Aloi, Mascaro, De Luca, Palermo, Sacco, Morrone. Allenatore Stefano Bartucci.

 

La capolista R.N. Auditore Under 17 ha confermato il primato in classifica imponendosi anche sul Tubisider Cosenza con un sonante 13-4 che ha sancito la netta superiorità tecnico-tattica della formazione allenata da Mister Francesco Arcuri. I bruzi non sono mai stati in partita soffrendo oltremodo la velocità e qualità dei crotonesi.
Fin da subito Capitan Candigliota e compagni, dopo un primo tempo di studio, hanno fatto capire che per gli avversari non era giornata. Nella prima parte del match infatti il Cosenza ha cercato di opporsi alle azioni dei padroni di casa riuscendo addirittura a passare in vantaggio con Stellato dopo aver sciupato una superiorità numerica grazie alla perfetta esecuzione “dell’uomo in meno” da parte dell’Auditore. E’ stato l’unico sussulto dei bruzi perché da quel momento in poi non c’e’ stata più partita. Subito la reazione dei pitagorici in rete con capitan Candigliota e con il centro boa Lucanto. Partita riequilibrata.

Secondo tempo show per gli uomini del Presidente Ape. Ben cinque reti grazie alle performance di Chiodo, doppietta, Torromino, Cavallaro e Buzzurro. Solo una rete per i bruzi per un risultato “blindato” di 7-2 che ha tolto ogni speranza ai volenterosi avversari. Comprensibile rilassamento della Rari nel terzo tempo che comunque ha mantenuto facilmente il vantaggio grazie alle segnature ancora di Torromino ed alla doppietta di Ciligot.
Sul 10-4 per i padroni di casa è iniziato il quarto ed ultimo tempo che è servito solo ad aumentare il bottino per la capolista in rete con Vasovino, Torromino, splendida la sua partita, e Cavallaro.

La Rari Nantes giuda la classifica a punteggio pieno “prenotando” il successo nel Campionato e dimostrando quanto il lavoro certosino e competente del tecnico Arcuri produca i suoi frutti. Prossimo impegno in trasferta a Bari contro il GP Modugno in un match difficile vista la qualità del sodalizio pugliese, ma un’Auditore in queste condizioni può tranquillamente fare il bottino pieno. Eccellente la conduzione di gara dell’arbitro Zappatore.

Lascia un commento

Scroll To Top