Pallanuoto under 15, la Rari Nantes Auditore pareggia in casa del Bari

Pallanuoto under 15, la Rari Nantes Auditore pareggia in casa del Bari

Waterpolo Bari – Rari Nantes Auditore Crotone 6-6 Parziali: (2-1; 2-2; 1-2; 1-1).

Waterpolo Bari: Delle Foglie, Magano, Evangelista, Lamacchia, Cuccovillo, Rana, Rossini, Corallo, Giuliani, Gambacorta, Ialongo, Lopolo, Iannone, Iaglana, Berni. Allenatore: Sig. Roberto Bucci.

Rari Nantes Auditore: Curto, Cavallaro N., Scaramuzzino, Manica, Ioppoli, Scalise, Corigliano, Pellegrini, Cavallaro S., Fusto, Ruggiero. Allenatore: Sig. Francesco Arcuri.

Arbitro: Sig. Di Girolamo di Bari.

Buona prestazione dei ragazzi dell’Under 15 di pallanuoto della R.N. Auditore nella vasca barese contro una squadra “tosta” e sempre vincente tra le mura amiche. Un punto importante perchè conquistato in trasferta dai ragazzi di Mister Arcuri e, sopratutto, con una formazione in emergenza largamente rimaneggiata.
Bella ed entusiasmante partita tra due compagini in salute e ricche di individualità. Una partita che ha divertito il folto pubblico presente e confermato la netta e costante crescita del gruppo crotonese sempre più conscio delle sue indubbie potenzialità.

Inizio scoppiettante del Bari che segna quasi subito il goal del vantaggio ma la Rari gioca bene imbrigliando gli avversari ed esaltandosi nelle ripartenze. Tre le superiorità numeriche dei padroni di casa ma la difesa pitagorica regge bene subendo però a fine tempo la rete del 2-0 subito però compensata dalla segnatura del mancino crotonese Ioppoli.

Secondo tempo di assoluta parità con l’Auditore molto attenta in difesa e veloce in attacco. Solo una rete, quella di capitan Pellegrini, detto “muscolo”, che permette di raggiungere il pareggio a metà gara. Sprint della Rari nella terza frazione grazie alle reti di Scaramuzzino e Manica a cui il Bari risponde con il goal che consegna il quarto ed ultimo tempo in perfetta parità. Bella partita e grande spettacolo.

Ultimo tempo deciso da due superiorità numeriche. La prima della Rari che segna con una perfetta esecuzione del “uomo in più” grazie alla velocità del bomber Manica. Il sei a cinque per i crotonesi a metà tempo sembra preludere al “colpaccio” esterno ma la Waterpolo riesce a pareggiare con l’ennesima superiorità numerica a poco più di due minuti dalla fine. Con questo risultato la Rari Nantes conferma il primo posto in condominio con la Waterpolo Bari a quattro match dalla fine del Campionato.

Comunicato Stampa

Lascia un commento

Scroll To Top