Pallanuoto Under 13, sconfitta all’ultimo istante per l’Auditore Crotone. Vince il Tubisider Cosenza

Pallanuoto Under 13, sconfitta all’ultimo istante per l’Auditore Crotone. Vince il Tubisider Cosenza

(un’azione del match)

TUBISIDER COSENZA NUOTO U13-RARI NANTES AUDITORE CROTONE U13 10-9

TUBISIDER COSENZA U13: Naccarato, Morello, Mandarino, Stellato, Campogrosso, Rizzo, De Luca, Nicoletti, Donato, Celestino, Vetere, Iaquinta, Sanguellini, Magnelli.

R.N. AUDITORE CROTONE U13: Palermo, Bellassai, Pacenza, De Lucia, Scaramuzzino, Manica, Ioppoli, M. Pacenza, Corigliano, Pellegrini, Fusto, Vrenna, Ruggero.

COSENZA – Una bella ed entusiasmante partita terminata con la vittoria dei padroni di casa con un gol segnato all’ultimo secondo del match. Atmosfera da stadio nella piscina di località Campagnano a Cosenza, due formazioni agguerrite e ben organizzate hanno dato vita ad un incontro dai due volti. Prima metà Auditore straripante ma molto sprecona, seconda parte Tubisider determinata e caparbia. In particolare durante il terzo tempo grazie al quale, con un parziale di quattro a zero, è riuscita ad agguantare il Crotone gettando le basi per la vittoria finale. Molto bello il quarto tempo con un alternanza di goal che ha entusiasmato il pubblico presente.

Nelle parole del tecnico Arcuri il rammarico per le azioni sprecate. «Abbiamo depauperato il vantaggio maturato durante i primi due tempi ma soprattutto sprecato troppe azioni da rete che con maggiore tranquillità in fase conclusiva avremmo dovuto concretizzare meglio. Comunque queste partite servono a maturare e trovare lo stimolo per lavorare più intensamente. Complimenti al Cosenza che ci ha creduto fino in fondo».

Discreta la conduzione di gara dell’arbitro cosentino Serrago. Con questo risultato la Rari Nantes Auditore Crotone rimane comunque al comando della classifica per differenza reti rispetto al Tubisider Cosenza.

Lascia un commento

Scroll To Top