Pallanuoto serie C, vittoria sullo Sport Project e quarto posto per la Rari Nantes Auditore

Pallanuoto serie C, vittoria sullo Sport Project e quarto posto per la Rari Nantes Auditore

(nella foto Vincenzo Arcuri)

R.N. AUDITORE CROTONE – SPORT PROJECT = 12 – 4

R.N. AUDITORE: Adamo, Oppido, Amatruda, Candigliota, Campagna, Riganello, Greco, Marino, Scorza, Chiodo, Oppido Mario, Cavallaro. Allenatore: Sig. Francesco Arcuri.

SPORT PROJECT: Attolico, Lombardi, Vettone, Pappagallo, Schino, Battista, Luisi, Tursi, Giardino, Vettone G., Attolico M., Labombarda, Desario. Allenatore: Sig. Giuseppe Borace.

Arbitro: Sig. Barbera di Cosenza.

 

La Rari vince e convince nella quarta giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Pallanuoto Serie “C”. Gli uomini di Mister Arcuri hanno disputato un gran bel incontro contro la seconda forza del campionato, imponendosi con un sonante 12-4 che non ammette repliche. Pur trovandosi di fronte una squadra più esperta e meglio piazzata in classifica, l’Auditore scesa in acqua tra le mura amiche, si è dimostrata una formazione quadrata, in ottima forma fisica ma soprattutto spumeggiante e consapevole del suo eccellente momento positivo. Quattro sono stati infatti i risultati utili consecutivi di questo inizio di girone di ritorno, maturati con un gioco molto produttivo e con una varietà di schemi inusuali nei campionati di serie “C”.

Tutto merito del sagace lavoro di Mister Arcuri che è riuscito con pazienza e professionalità, ad allestire un gruppo unito e motivato, giovane con ragazzi di talento e soprattutto coeso e tutt’uno con il proprio Mister. Un gruppo cresciuto moltissimo rispetto alla prima uscita in questo campionato e che proprio in questo scorcio del girone di ritorno comincia ad esprimersi ad alti livelli.
Giovanissima la squadra messa in campo da Arcuri contro i pugliesi, con i soli Oppido ed il capitano Vincenzo Arcuri a fare da chiocciola.

Inizia fortissimo la Rari che già alla fine del primo quarto è in vantaggio per 4-1. Velocità ed applicazione maniacale degli schemi di gioco sono le armi vincenti. Tre superiorità numeriche per i pitagorici e due reti con una esecuzione perfetta “dell’uomo in più”. Doppietta di Pasquale Oppido e reti del mancino Chiodo e del funambolico Amatruda. Al di la’ del risultato, la partita sembra già chiusa per il modo con il quale i padroni di casa hanno incominciato l’incontro. Lo Sport Project fa quello che può anche se si vede che non è giornata.

Secondo tempo fotocopia del primo con solo qualche chiara azione da rete sfumata dai crotonesi per eccesso di sicurezza. Oppido e Amatruda segnano ancora a sigillo di una straordinaria prestazione.
Al cambio campo sul punteggio di 6-1 per l’Auditore, i pugliesi cercano di riorganizzarsi e reagire in qualche modo per evitare una goleada e, approfittando di una girandola di sostituzioni della Rari e del comprensibile rilassamento, affrontano la terza frazione di gioco con maggiore convinzione “strappando” un pareggio. Due a due infatti con le segnature di Chiodo e Candigliota.
Quarto ed ultimo tempo con l’ultima “accelerata” dell’Auditore che continua a viaggiare a mille ed a segnare a ripetizione. Capitan Arcuri, ancora Candigliota, Campagna ed il centro boa Scorza completano il poker di reti.

Al termine un 12-4 meritatissimo che porta la R.N. Auditore ad incamerare altri 3 punti che le permettono di assestarsi al quarto posto in classifica generale proprio alle spalle dello Sport Project superato, dopo la sconfitta, dal Dharma Casamassima.
Prossimo sabato difficilissimo per l’Auditore che si troverà in casa della capolista Taranto ma che, non avendo nulla da perdere, vorrà certamente “vendicarsi” della sconfitta di misura patita nel girone di ritorno

Lascia un commento

Scroll To Top