Pallanuoto serie C, vittoria convincente della Rari Nantes Auditore contro la Fimco

Pallanuoto serie C, vittoria convincente della Rari Nantes Auditore contro la Fimco

(nella foto Francesco Riganello)

R.N. AUDITORE CROTONE – FIMCO SPORT MAGLIE = 15 – 4

R.N. AUDITORE CROTONE: Adamo, Oppido P., Greco, Arcuri V., Campagna, Riganello, Bellezza, Marino, Pantisano, Scorza, Amatruda, Candigliota, Cavallaro.

FIMCO MAGLIE: Valori, Coluccia, Doveri, Mercaldi, Tremacenere, Corbelli, Falco, Pariti, Giannuzzo, Cazzolla, Falco S., Tremacenere A.

Direttore di Gara: Sig. Perrelli di Cosenza

 

Vittoria doveva essere e vittoria e stata. La Rari doveva vendicare la sconfitta patita a Brindisi nella prima di campionato ed ha centrato l’obiettivo in maniera brillante. Il punteggio esprime a pieno le differenze in campo che sono state sia di carattere atletico che tecnico. Un’Auditore scatenata intenzionata ad iniziare il girone di ritorno con una vittoria preludio ad una seconda parte di campionato in rimonta.

Indubbiamente la sosta ha fatto bene alla formazione crotonese, apparsa concentrata, vogliosa e molto determinata. La qualità si è vista fin dalle prime battute con un ritmo impressionante dei padroni di casa e con il Fimco subito in difficoltà. Dopo un rigore per gli ospiti fallito in apertura poi solo Rari per un due a zero alla fine del primo quarto testimonianza di una superiorità evidente. In rete Oppido e Candigliota.

Secondo tempo ancora più convincente con il Fimco man mano meno performante e la Rari sempre molto organizzata e motivata. In rete a ripetizione con Greco, Bellezza (2) e Pantisano (2) e con i pugliesi incapaci di opporre la benché minima resistenza anche per la perfetta organizzazione difensiva soprattutto nelle inferiorità numeriche.

Terza frazione con il Fimco oramai in balia degli avversari. Ancora le segnature dei crotonesi con Campagna, Scorza, Pantisano, Amatruda per un parziale di quattro a zero che non ammette repliche.
Ultimo tempo in scioltezza, girandola di sostituzioni, gioco spumeggiante e reti a ripetizione. A gonfiare la rete avversaria ancora Bellezza poi Oppido, Riganello ed Amatruda. Il 15-4 esaustivo delle differenze tra le due formazioni.

E’ iniziato quindi bene il girone di ritorno dove l’Auditore avrà l’opportunità di recuperare punti importanti per la classifica in quanto avrà tra le mura amiche le formazioni più forti e quindi la possibilità di dimostrare il proprio valore. Con questi tre punti l’Auditore sale al 4° posto con 12 punti dietro lo Sport Project con 18, il Dharma Casamassima con 19 ela capolista R.N. Taranto con 24

Lascia un commento

Scroll To Top