Pallanuoto serie C, quarta vittoria su quattro match per la Rari Nantes Auditore Crotone

Pallanuoto serie C, quarta vittoria su quattro match per la Rari Nantes Auditore Crotone

(nella foto Francesco Riganello)

R.N. AUDITORE CROTONE – BIOSPORT CONVERSANO =  10 – 5

R.N. AUDITORE CROTONE: Cortese, Oppido (1), Amatruda, Arcuri V. (2), Bellone (2), Candigliota, Riganello, Spadafora (2), Pantisano (1), Scorza (1), Chiodo (1), Fusto, Cavallaro. Allenatore: Sig. Francesco Arcuri.

BIOSPORT CONVERSANO: Martellotta, Russo, Alanza, Mineccia (2), Ramunni, Fanelli, Di Tullio (1), Boniello, Camicia, Polignano (2), Mizzi, Roncone, Di Tommaso. Allenatore: Sig. Cito Giancarlo.

ARBITRO: Sig. Coluccio di Messina (Voto 7).
La Rari Nantes Auditore Crotone prosegue nella striscia positiva che la vede sempre vincente dall’inizio del Campionato Nazionale di Pallanuoto Serie “C”. Vittima di turno, nella quarta giornata del Torneo, la squadra pugliese BioSport Conversano che, nell’impianto olimpionico crotonese, ha dovuto “cedere le armi” di fronte alla formazione di Mister Arcuri soccombendo per 10-5. Eppure il team crotonese questa volta non è stato impeccabile anche se la differenza di valori gli ha permesso di gestire facilmente l’incontro dopo una partenza lampo.

Nei primi due tempi di gioco la capolista infatti, ha espresso la solita efficacia sia in fase offensiva che difensiva con un ritmo forsennato che ha notevolmente messo in difficoltà i pugliesi. Le reti di Vincenzo Arcuri, Spadafora, doppietta, ed Angelo Scorza nel primo tempo e di Bellone, Spadafora, Pantisano e Chiodo nel secondo, hanno “segnato” il match portando la Rari in vantaggio per 7-1 a metà gara dopo il goal del pugliese Di Tullio su superiorità numerica. Fino ad allora tutto come da copione. Auditore a comandare il gioco e Biosport ha cercare di limitare i danni.

Nel terzo tempo ci si aspettava una maggiore incisività dei padroni di casa ma invece si è assistito ad una inaspettata ripresa dei pugliesi. Complice un calo di concentrazione dei pitagorici, il Conversano ha cominciato a giocare con maggiore verve e la partita è diventata interessante e combattuta. L’Auditore è stata sempre però padrona del campo ma, rispetto alle prime due frazioni di gioco, è diventata anche sciupona in attacco e “distratta” in difesa concedendo troppo agli avversari. Mister Arcuri ha cercato più volte di modificare l’assetto tattico eseguendo anche una girandola di sostituzioni, ma le cose non sono cambiate di molto. Stesso copione nell’ultima frazione di gioco per un risultato finale di 10-5 per l’Auditore, dopo altre reti di Bellone, Oppido e capitan Arcuri che consegnano al campionato una capolista imbattuta.

Il prossimo turno riserva lo scontro al vertice tra le due capoliste Auditore e Payton Bari. Un match durissimo e difficilissimo per i crotonesi che si recheranno in terra pugliese per cercare un risultato positivo che potrebbe dare quello “scossone” al campionato che tutti gli appassionati sperano.

 

La classifica dopo la Quarta giornata:

1. R.N. Auditore Punti 12
2. Payton Bari Punti 12
3. Sport Project Punti 9
4. Fimco Sport Punti 7
5. Mediterraneo TA Punti 4
6. R.N. Taranto 1996 Punti 3
7. Bio Sport Conversano Punti 0
8. Master Valenzano Punti 0

Lascia un commento

Scroll To Top