Pallanuoto serie C, il Modugno si impone al fotofinish in casa della Rari Nantes Crotone

Pallanuoto serie C, il Modugno si impone al fotofinish in casa della Rari Nantes Crotone

R.N. AUDITORE CROTONE – G.P. MODUGNO = 7 – 8

Colpaccio del G.P. Modugno nella partita in casa della R.N. Auditore Crotone. La formazione pugliese riesce negli ultimi 46 secondi di gioco a siglare la rete della vittoria dopo un incontro tirato e molto combattuto. Sfortunata la Rari che ha recuperato una partita nata male e, addirittura in vantaggio negli ultimi minuti di gioco, non è riuscita a dare il primo dispiacere del campionato alla formazione pugliese portando a casa i tre punti. Il Modugno festeggia la vittoria del campionato con due giornate d’anticipo e l’Auditore recrimina su di un Torneo caratterizzato da buone prestazioni e …. pochi punti in classifica.

Partita comunque divertente ed agonisticamente entusiasmante con rapidi capovolgimenti di fronte e giocate interessanti dal punto di vista tecnico. Sono stati veramente “tanti” i chilometri macinati dagli atleti in acqua a testimonianza dell’eccellente condizione atletica.

Primo tempo appannaggio del Modugno partito fortissimo e, con un ritmo forsennato, ha messo in crisi la formazione pitagorica apparsa deconcentrata e sciupona. Quattro a zero per i pugliesi dopo solo cinque minuti di gioco. Time Out d’obbligo e la Rari cambia pelle. Inizia un lento ma inesorabile recupero. Mister Amideo sostituisce qualche giocatore, inserendo i ragazzi della giovanile che danno freschezza atletica alla squadra che comincia a “girare” e giocare con personalità. Subito due reti di Oppido e Mazza che permettono di chiudere il primo quarto su 4-2 per i pugliesi limitando il gap a sole due reti.

L’Auditore ci crede e nella seconda frazione di gioco è sempre più padrona del campo. Finalmente convincente in attacco, con Francesco Arcuri in cattedra, ed ottima in difesa con il portiere Adamo protagonista dopo un inizio balbettante. Positivo il contributo dei giovanissimi come Mario Oppido e Candigliota entrati in acqua senza timore reverenziale. Conferme per Aldo Amatruda finalmente concentrato e produttivo, insomma una squadra ritrovata. Il Modugno soffre, non riesce a sfruttare la sua velocità nelle ripartenze e patisce la personalità avversaria. L’Auditore continua a rosicchiare punteggio fino a raggiungere il meritato pareggio con un goal all’ultimo secondo del secondo tempo. Quattro a quattro a metà gara, partita recuperata.

Ancora girandola di cambi e la Rari continua anche nel terzo parziale a tenere il campo. Il Modugno arranca anche se rimane temibile. Ancora Arcuri sigla la rete del sorpasso. I pugliesi non ci stanno e sfruttano una superiorità numerica pareggiando con Longo per poi passare addirittura in vantaggio con una rete su tiro di rigore contestatissimo dalla panchina crotonese. L’Auditore però è in palla e riesce prima a riportare in parità il match con Pasquale Oppido servito ottimamente dall’omonimo Mario Oppido e poi addirittura ritornare a +1 con il solito Francesco Arcuri.

Quarto tempo al cardiopalma con il pareggio della squadra pugliese e la fortunosa rete del successo a soli 46 secondi dalla fine.

<<Ovviamente ci siamo rimasti molto male perchè avremmo meritato di dare il primo dispiacere del Campionato agli amici del Modugno>> dichiara Mister Amideo <<dopo una partita giocata con questa intensità e qualità dispiace perdere per un episodio sfortunato proprio a pochi secondi dal fischio finale. La fortuna purtroppo non ci ha accompagnato quest’anno. Rimane comunque l’ottima prestazione e la qualità dei giovanissimi dell’Under 15 utilizzati quest’oggi>> 

Buona la gara dell’arbitro Perrelli di Cosenza

Formazioni:

R.N. Auditore Crotone: Adamo, Oppido (2), Mazza (1), Arcuri V., Arcuri F.sco (4), Grande, Cavalcanti, Lucanto, Oppido Mario, Amatruda, Riganello, Anastasio. Allenatore: Felice Amideo

G.P. Modugno: Loseto, Casieri, Pascazio, Ficarelli, Diegone, Gregorio, Colucci, Pascazio E., De Luce, Longo, Diana, Fera. Allenatore: Francesco Carbonara

Lascia un commento

Scroll To Top